“È sempre mezzogiorno”, Antonio Paolino prepara la sua zuppa napoletana. Ricetta wow

Il dolce tipico campano preparato in men che non si dica dallo chef salernitano nel programma quotidiano della Clerici. Ecco spiegata passo dopo passo la zuppetta napoletana con i suoi strati golosissimi.

Antonio Paolino ricetta zuppetta napoletana
Antonio Paolino (Foto @chef_antonioapolino)

Ieri, 23 febbraio, nella puntata quotidiana di “È sempre mezzogiorno” su Raiuno, il programma condotto da Antonella Clerici, tra gli chef ospiti a presentare i cibi del giorno, Antonio Paolino, chef e tecnologo alimentare salernitano, ha preparato la zuppetta napoletana.

Si tratta di un dolce tradizionale della pasticceria napoletana, servito in forma unica o spesso anche come monoporzione, abbastanza simile alla torta diplomatica  come spesso viene anche chiamata, ma ha delle differenze.

La zuppetta napoletana è composta da tre strati, due, il primo e l’ultimo sono di pasta sfoglia, mentre al centro si trova uno strato di Pan di Spagna tagliato a fettine.

Questo è avvolto da due strati di crema diplomatica e cioè con una base di crema pasticcera a cui viene aggiunta la panna.

È una preparazione un pò elaborata ma dal sicuro effetto invitante e goloso. Vediamo allora tutti i passaggi per realizzarla seguendo le indicazioni e il procedimento illustrato dettagliatamente da Antonio Paolino.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “È sempre mezzogiorno”, Mauro e Mattia Improta preparano un dolce tipico carnevalesco, i guanti caleni

Ingredienti e preparazione della zuppetta napoletana

Per la realizzazione degli strati di pasta sfoglia che servono per questo dolce si può scegliere se prepararla in casa e quindi procedere per tempo o acquistarla già pronta. Per la bagna è usato un liquore, ma volendo fare una zuppa in versione non alcolica si può ometterlo e usare solo acqua e zucchero.

zuppetta napoletana ricetta
zuppetta napoletana (Foto @sostaegusta_)

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna:

  • 130 g di farina 00
  • 150 g di zucchero semolato
  • 40 g di fecola di patate
  • 6 uova

Per la crema pasticcera:

  • 500 ml di latte intero
  • 5 tuorli
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 baccello di vaniglia
  • 30 g di amido di mais
  • 30 g di amido di riso
  • 200 g di panna semi montata

Per la bagna:

  • 300 ml di acqua
  • 120 g di zucchero semolato
  • Liquore giallo q.b.

Per guarnire:

  • 500 g di frutti di bosco misti
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 limone

PREPARAZIONE (90 minuti circa)

La prima cosa da fare è cuocere la pasta sfoglia, dopo averla bucherellata con la forchetta e spolverizzata con lo zucchero, in forno preriscaldato statico a 180° per circa 30 minuti.

Poi,  passare a preparare il Pan di Spagna. In una ciotola montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero in una planetaria per circa 15 minuti. Il composto dovrà essere chiaro e fermo.

Dopo aver fatto questo incorporare la farina e la fecola setacciate insieme e proseguire a mescolare a mano con una spatola delicatamente con un movimento dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Quindi trasferire il tutto in una teglia rettangolare imburrata e infarinata e cuocere in forno preriscaldato statico a 175° per 35 minuti circa.

Dopo averlo sfornato e fatto raffreddare tagliarlo a fette alte circa 3 – 4 cm. Poi preparare la crema. Aprire il baccello di vaniglia e ricavare i semi, e metterli in una pentola con il latte. Aggiungere anche la scorza del limone grattugiata.

A parte lavorare i tuorli con lo zucchero, unire anche gli amidi e mescolare. Versare il latte e sul fuoco fare addensare la crema mescolando continuamente.

Una volta pronta metterla in un contenitore e coprirla con la pellicola a contatto e lasciarla raffreddare. Montare la panna non in modo fermo, deve essere semi montata. Quando la crema è fredda aggiungere la panna e incorporarla delicatamente.

Quindi preparare la bagna. Portare a bollore acqua e zucchero e dopo qualche minuto aggiungere il liquore a fuoco spento.

A questo punto si può passare ad assemblare il dolce. Porre un primo strato di pasta sfoglia. Versare uno strato di crema, distribuire i frutti di bosco in modo sparso. Poi adagiare sopra le fette di Pan di Spagna e inzuppare con la bagna.

Proseguire con un altro strato di crema e altri frutti di bosco e infine chiudere con l’altro foglio di pasta sfoglia. Con un coltello rifilare i bordi per avere un dolce precisamente rettangolare.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “È sempre mezzogiorno”, avete già provato le castagnole farcite di Natalia Cattelani?

Come ultimo passaggio mettere la zuppetta napoletana in frigorifero a compattarsi per qualche ora. Poi, prima di servirla cospargerla con abbondante zucchero a velo per decorare.

(Romana Cordova)