Novel food: ecco i ristoranti migliori con ingredienti… ad otto zampe

Novel food: ecco i ristoranti migliori con ingredienti… ad otto zampe

LA PREPARAZIONE
di Cesare Orecchio

Novel food. Ecco i migliori ristoranti: vi sveliamo gli ingredienti base di chi ha fondato la propria carriera gastronomica  cucinando insetti. 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Formaggio vegan: la ricetta per farlo in casa con un solo ingrediente

pizza d'insetti
Foto di ioserg da Pixabay

 

Sembra strano, eppure è tutto vero. Esistono dei ristoranti dove è possibile gustare pietanze a base di insetti. Un’idea  dove potrete trovare antipasti, primi e secondi a base di una carne…molto particolare. Sembrava impossibile, eppure gli insetti rappresentano uno dei primi simboli campione del Novel food. Stando ai dati, gli insetti possiedono circa il 30% in più di proteine e fibre di una normale bistecca di manzo. Alcuni esemplari ad esempio di cicale, si nutre della linfa di radici particolarmente nutrienti e sono inoltre prive di qualsiasi grasso. Quindi mangiare gli insetti potrebbe in un tempo non tanto remoto, diventare un’aggiunta importante nella nostra catena alimentare.

In realtà, sono solo i paesi sviluppati a faticare di quest’ottica. Paesi come Asia, Africa, Oceania ed America Latina, posseggono nella loro dieta tradizionale l’uso ed il consumo di alcuni insetti. Ma perché potrebbe risultare utile nutrirsi di insetti? Esistono tanti fattori in gioco, ma primo fra tutti le proprietà nutritive. Larve, formiche, locuste e cicale possiedono nutrienti che per il fabbisogno umano soddiferebbero i parametri. Gli allevamenti, inoltre, sarebbero più gestibili nell’ottica degli spazi e della praticità. Insomma, sembrerebbe proprio che un domani, sui nostri piatti quotidiani si andrà a scegliere tra una locusta in brodo o una larva impanata. Vediamo i ristoranti attivi nel mondo che offrono già la possibilità di assaggiare piatti a base di insetti.

‘Noma’: sito in Copenaghen, lo chef Renè Redzepi offre nel suo menù una variegata offerta di cibi a base di scarabei e cavallette. Gode di due stelle Michelin e rientra nella classifica dei 50 migliori ristoranti al mondo. I prezzi del menù degustazione sono abbastanza alti, ma per chi vuole approfondire il suo menù, recarsi al Noma è tutto ciò che deve fare.

‘La grande buoffe del Festin nù’: per la chef Elie Daviron, puntare tutto sugli insetti è stata una scelta pensata e ponderata. Nel suo ristorante si possono assaggiare piatti apparentemente normali come fritture, cotture in padella o in agrodolce, ma i protagonisti sono larve, farfalle e scorpioni. Pensate che uno dei suoi piatti forti e soprattutto richiesti sono i vermi in agrodolce e gli scorpioni all’aglio!

Eucalyptus: in questo ristorante di Gerusalemme, lo Chef Moshe Basson ha incentrato i suoi piatti sull’ausilio di frutta ed insetti. Accomodandovi nel suo locale, troverete farfalle giganti fritte o paste con pesti di insetti. E’ inoltre specializzato  nella preparazione di dolci e secondi. Che ne pensate, riusciremo prima o poi a mangiare anche noi questi esserini?

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post