Economia domestica in cucina? È possibile con alcuni trucchetti infallibili

Fare economia domestica partendo dalla propria cucina è super conveniente per il portafoglio, permettendo di ottimizzare la propria dispensa.

Cucina
Cucina (Foto di Solomon Rodgers da Pixabay)

Mangiare con gusto senza svuotare il portafoglio? Seguendo una serie di trucchetti questo diventa possibile, permettendo di fare economia domestica partendo dalla cucina.

Prestando più attenzione all’approccio alla spesa sarà possibile ottimizzare la propria dispensa all’insegna dei piaceri della tavola, senza eccedere tuttavia con spese inutili e poco produttive.

In primo luogo nel carrello non possono mancare i prodotti di stagione: oltre a essere più sani in quanto freschi, sono economicamente più convenienti, permettendo un’alimentazione a km0 capace di sostenere i piccoli produttori locali.

Economia domestica partendo dai fornelli: ecco come

Frutta e verdura autunnale test personalità
Frutta e verdura autunnale (Foto di Mikhail Nilov da Pexels)

Soldi che entrano, soldi che escono. Per fare quadrare in attivo il bilancio mensile, riuscendo anche magari a mettere qualcosa da parte, è molto importante prestare attenzione alle proprie scelte in fatto di spesa.

Potrebbe interessarti anche -> Nuova allerta salmonella: richiamato insaccato per contaminazione batterica. La nota del Ministero

Tra i trucchetti per fare economia domestica anche in cucina è molto importante preparare a casa i piatti, evitando costanti pasti fuori: sì alla coccola settimanale nel locale preferito, ma senza tuttavia pranzare o cenare fuori 7 giorni su 7.

Altro fattore di risparmio, oltre di beneficio per il corpo, è quello di evitare i prodotti confezionati, puntando su preparazioni cucinate con le proprie mani. Suggerimento imprescindibile è poi quello di conservare al meglio i cibi, evitando così di ritrovarsi a buttare alimenti scaduti o che presentano muffe.

Inoltre è possibile far fruttare i propri avanzi dei pasti, gustandoli in quelli successivi e risparmiando così non solo denaro, ma anche tempo.

Altro escamotage è quello di pianificare la propria alimentazione settimanale, in modo da comprare solo il necessario, riuscendo così anche a seguire una dieta sana. Inoltre è importante puntare su alimenti sazianti ed energizzati come i legumi, la frutta e verdura.

Potrebbe interessarti anche -> Firmamento Michelin, gli Chef italiani con più Stelle

Ritiri alimentari dal 25 settembre al 2 ottobre 2021
Supermercato (Pixabay)

Altri suggerimenti sono quelli di monitorare le offerte nel proprio supermercato di fiducia e di non fare mai la spesa quando si è affamati: questo comporterebbe il buttarsi su tanti alimenti sfiziosi, ma spesso poco utili e sani per costruire una dispensa ottimale.