Elisa Isoardi confessione senza precedenti: “Non lo facevo dai tempi della Prova del Cuoco…”

La conduttrice ha ammesso di esserci cascata ancora dopo anni, una verità che sorprende e fa discutere i fan. Il suo post social svela cosa ha combinato ieri.

Elisa Isoardi cena Fiumicino menù assaggiato Gianfranco Pasciucci foto
Elisa Isoardi (Foto Instagram)

La bellissima conduttrice bergamasca nonostante non sia più presenza attiva in tv da diversi mesi non smette di correre avanti e indietro per l’Italia con progetti e collaborazioni private che la portano a stretto contatto con realtà del territorio.

Elisa Isoardi abbiamo visto come sia una buona forchetta e tra una commissione e l’altra non disdegna di fermarsi in alcuni ristoranti tipici della nostra bella Italia che lei stessa ha avuto modo di conoscere quando è stata alla guida di “La Prova del Cuoco”.

Tra questi il locale Ristorante Arturo est. 1968 di cui abbiamo dato notizia alcuni giorni fa in questo articolo, con foto corredate di piatti succulenti a base di pesce.

Ieri Elisa ci è ricascata di nuovo come possiamo vedere direttamente nell’ultimo post Ig condiviso nella sua pagina social.

Elisa Isoardi lo ha rifatto, piatti creativi al limite dell’illegale sensoriale

È sempre molto attiva con i follower coinvolgendoli nella sua vita privata e lavorativa fatta di spostamenti, appuntamenti e cene eleganti in alcuni dei luoghi più belli della Penisola. Nel suo post confessa di essere stata da un caro amico a Fiumicino…

Elisa Isoardi cena Ristorante Arturo Roma foto
Elisa Isoardi (Foto Instagram)

Ieri sono stata da Gianfranco Pascucci Al Porticciolo, era dai tempi della Prova del Cuoco che non tornavo ed ho voluto farlo in completa solitudine per riuscire ad assaporare i piatti senza influenze esterne prendendomi il tempo necessario“. Esordisce Elia che subito dopo nel post social entra nel merito dei piatti assaggiati.

“Partiamo dalla ‘SEPPIA CHE SEMBRA UN TORRONE‘. Che se il torrone è fatto con l’albume e la seppia ha l’albumina, perché non accostare alla seppia delle nocciole e farlo sembrare un torrone?!? (…) Beh al palato era un capolavoro, la seppia e la nocciola sono due elementi neutri che si possono sposare solo attraverso la differenza di consistenze. Arricchito con scorza di mandarino e delicatissima crema alle mandorle. Stop. La semplicità che si trasforma in capolavoro. Oggigiorno non è facile incontrare un cuoco che ti presenta un piatto senza importi il proprio ego!”.

La descrizione meticolosa poi continua con il ‘CRUDO DI PESCE SPADA‘ con infuso di ceci e l’alga fagiolino, la ‘ZUCCA CON GUANCIOLE DI BACCALÀ‘, la ‘SEPPIA ARROSTO CON DAIKON‘ ed il ‘RISOTTO mantecato con alghe, erbe, acqua di pomodoro’.

Una vera scoperta per lei che conclude complimentandosi con lo chef e rivelando che secondo lei nessuno nasce imparato. “Si nasce con molto talento e sensibilità poi il sacrificio e l’impegno, con una buona dose d’amore fanno il resto“.

Per Elisa “l’abilità del cuoco si manifesta quando si uniscono questi elementi presentandoli in modo semplice, diventando così uno dei più grandi interpreti della cucina di pesce del litorale romano. Gianfranco Pascucci“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa Isoardi (@elisaisoardi)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Chiara Maci ha una dipendenza seria, la confessione arriva all’improvviso

Una vera chicca ultra sensoriale che ha fatto impazzire la sua community che nei messaggi è esplosa in fragorosi messaggi pieni di sana invidia nei suoi confronti e complimentandosi per la descrizione accurata di ciò che ha raccontato nel dettaglio.