Fast food: rischi per la salute mentale degli adolescenti

Fast food: rischi per la salute mentale degli adolescenti

di Ivana Tramontano

Una dieta ricca di fast food e snack malsani potrebbe aumentare il rischio di depressione adolescenziale.

Secondo un nuovo studio dell’Università dell’Alabama di Birmingham i ragazzi delle scuole elementari e medie presentano forme depressive se avevano urine con alti livelli di sodio – che indica una dieta ricca di alimenti trasformati – e bassi livelli di potassio – che significa un’assenza di prodotti e cereali integrali.

I livelli di depressione e obesità sono saliti alle stelle tra gli adolescenti americani nell’ultimo decennio. La ricerca afferma che i risultati indicano che nutrire i bambini con una dieta migliore potrebbe essere utilizzato come complemento ai trattamenti tradizionali per trattare i sintomi depressivi.

La prevalenza della depressione tra gli adolescenti statunitensi è aumentata lentamente negli ultimi 10 anni. Secondo un sondaggio il 13 percento dei ragazzi americani di età compresa tra 12 e 17 ha dichiarato di aver subito almeno un episodio depressivo maggiore nel corso dell’ultimo anno.

Per lo studio, pubblicato sulla rivista Physiological Reports, il team ha reclutato 84 adolescenti, la maggior parte dei quali afroamericani. I partecipanti hanno auto-riferito i loro sintomi depressivi all’inizio dello studio e un anno e mezzo dopo. Agli adolescenti è stato chiesto di valutare dichiarazioni come “Ho avuto problemi a pensare a quello che stavo facendo” o “Ho avuto paura” su una scala da “raramente o nessuna volta” a “tutto il tempo”.

Hanno anche fornito campioni di urina in modo che il team potesse analizzare i livelli di sodio e potassio. I ricercatori hanno scoperto che una combinazione di alti livelli di sodio e bassi livelli di potassio era il miglior premonitore di sintomi depressivi più frequenti che venivano segnalati un anno e mezzo dopo.

Gli adolescenti che hanno riferito di essere depressi stavano probabilmente mangiando molti fast food e snack e poca frutta e verdura. Alimenti come frutta, verdura e yogurt contengono bassi livelli di sodio e alte quantità di potassio e dovrebbero essere incoraggiati come parte della dieta quotidiana di un adolescente.

Il team ha aggiunto che una dieta povera di frutta e verdura potrebbe non essere la causa della depressione, ma potrebbe indicare la presenza di altri fattori che contribuiscono. Una revisione del 2018 di diversi studi della Manchester Metropolitan University in Inghilterra ha scoperto che una dieta ricca di colesterolo e grassi saturi – che causano infiammazione – ha aumentato il rischio di sviluppare la depressione.

E uno studio all’inizio dell’anno presso la Loma Linda University in California ha scoperto che gli adulti che seguivano una dieta non salutare avevano maggiori probabilità di segnalare sintomi di disagio psicologico moderato o grave rispetto a quelli che seguivano una dieta sana.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post