Ferrero acquisisce marchio spagnolo di gelati

Ferrero acquisisce marchio spagnolo di gelati

di Ivana Tramontano

Ferrero non è solo cioccolato, ma anche gelati. Il gruppo piemontese ha acquisito la maggioranza di Ice Cream Factory Comaker, società spagnola di gelati.

La notizia è confermata da una nota della multinazionale della Nutella, “costantemente in cerca di nuove opportunità di investimento in diverse categorie di prodotti – si legge – nell’ottica dell’impegno del Gruppo di soddisfare le richieste dei consumatori”. La famiglia Lamsfus, da cui Ferrero ha acquisito la società, manterrà una partecipazione e Guillermo Lamsfus Bravo continuerà a gestire la società con il ruolo di direttore generale. Il completamento della transazione è previsto per l’inizio di luglio 2019.

Azienda specializzata nel «private label» (la produzione per conto terzi), Icfc impiega circa 650 persone e ha un fatturato di 125 milioni di euro, per il 65% realizzato all’estero grazie a 45 clienti che distribuiscono il prodotto in 15 Paesi. La sede principale è ad Alzira, presso Valencia, ma l’anno scorso la società ha inaugurato un nuovo impianto in Italia, a Mantova.

Recentemente Ferrero ha inglobato anche l’azienda statunitense Kellogg Company e prima ancora, sempre negli Usa, delle barrette Nestlé, delle caramelle Ferrara e del cioccolato Fannie May, nonché della società inglese Thorntons e della belga Delacre. Dal 2018 l’azienda ha anche avviato una partnership con Unilever per la produzione di gelati a marchio Kinder arrivati sul mercato italiano da poche settimane.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post