Flatulenza: potrebbe essere provocata da un alimento insospettabile

Se soffrite di problemi di stomaco dovere assolutamente evitare un alimento nemico di gonfiore e flatulenza, vediamo di che si tratta nel dettaglio. Facciamo chiarezza.

Flatulenza cibi da evitare
Flatulenza (Foto di Diane AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

La sola parola fa ridere di per sè ma ricordiamo che la maggior parte delle persone produce circa da 0,5 a 2 litri al giorno di gas, eliminandolo mediamente 14 volte al giorno.

Quando di sente parlare di flatulenza, piovono a raffica anche i sinonimi peto, scorreggia, aria, gas… In ogni caso si tratta di una condizione caratterizzata da un’eccessiva sintesi di gas a livello intestinale accompagnata da emissione degli stessi gas dal retto.

Nonostante sia una condizione più che normale, spesso però può diventare imbarazzante se non gestita nel modo corretto, diventando anche motivo di isolamento sociale se non controllata con medicinali o farmaci appositi.

Ci sono anche degli alimenti che però dovremmo eliminare (o diminuire) nella nostra dieta se vogliamo stare meglio e vivere in serenità accanto ad amici e colleghi. Facciamo chiarezza.

Flatulenza, quali cibi causano meteorismo?

Si pensa nell’immaginario collettivo che basti eliminare dalla dieta cipolle e fagioli ed il gioco è ben che fatto. Eppure non è questa la chiave di volta verso cui orientarsi.

Modena grigliata pizza bicarbonato stomaco "esplode"
Pancia gonfia (Foto di astrosystem AdobeStock)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pancia gonfia, aria in eccesso nell’addome, crampi e spasmi, nausea ed emissione di gas. La flatulenza è un nemico acerrimo per chi vuole o deve per necessità lavorative stare accanto alle altre persone.

Ma quali cibi la acuiscono e che quindi dobbiamo per ovvie ragioni assumere con moderazione? Le cause di flatulenza sono da far ricadere nell’eccessiva deglutizione d’aria all’intolleranza alimentare.

Ciò significa che mentre si mangia o beve si incorpora troppa aria rispetto a quella che normalmente si riesce a smaltire normalmente. Ciò è legato ad esempio all’ingestione di bevande gassate (alcoliche e non) ma anche ad altri cibi o farmaci specifici.

Causano gonfiore di pancia ovviamente i legumi, il muesli, il latte intero e lo yogurt, ma anche la maionese, i cavoletti ed i cavoli, frutta acerba, zucchero e infine cibi ricchi di grassi.

Come riutilizzare latte scaduto
Tazza di latte intero (Foto di Couleur per Pixabay)

Cosa fare quindi in questi casi se la situazione non migliora eliminando o limitando questi alimenti?

Potrebbe esserci un’intossicazione gastrica o un’infiammazione che richiede l’aiuto di un medico nutrizionista che regoli la vostra dieta quotidiana a seconda delle vostre necessità per trovare la cura migliore per un benessere totale della persona.