Focaccia di Recco col formaggio, la variante vegana ottima come piatto unico o aperitivo

Voglia di focaccia al formaggio? Questa variante vegana tiene conto anche di chi per esigenze personali non vuole adottare una dieta composta da derivati di origine animale.

Focaccia di Recco ricetta Stracchino vegetale
Focaccia di Recco con formaggio vegetale (Pexels)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI:

La Focaccia col formaggio di Recco è una specialità ligure, originaria del comune di Recco (Liguria) che affonda le sue origini all’epoca delle crociate.

All’epoca i contadini per sfuggire agli attacchi dei corsari si rifugiarono nell’entroterra portando con sé pochi ingredienti basilari quali farina, sale, olio e del formaggio con cui realizzarono questa focaccia oggi rinomata in tutto il Paese.

La particolarità di questa focaccia risiede nell’aggiunta di un formaggio a pasta molle, come la Crescenza o lo Stracchino, che la rendono saporita e irresistibile.

Per venire incontro alle esigenze di tutti, vogliamo però proporre questa squisita ricetta anche nella sua versione vegan per venire incontro a tutti quelli che vogliono gustare al meglio questo piatto della tradizione senza rinunce legate proprio alla presenza del formaggio.

Ricordiamo che secondo l’ultimo rapporto Eurispes 2020 il 2,4% della popolazione italiana ha eliminato tutti i derivati animali dalla propria tavola, e di questo le motivazioni salutistiche (21,3%) e quelle animaliste (20,7%) sono da traino nella scelta della dieta vegana.

Ingredienti e preparazione della Focaccia col formaggio

La focaccia con il formaggio (di Recco), o fugassa co formaggio, è una tipica prelibatezza che non solo i turisti chiedono in abbondanza tutto l’anno ma anche i residenti hanno adottato come simbolo della loro città.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Focaccia di Recco ricetta Stracchino vegetale
Consorzio della Focaccia di Recco (Foto Instagram)

INGREDIENTI

  • 500 g di farina Manitoba
  • 280 ml circa di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di sale

Per il ripieno:

  • 500 g circa di Stracchino vegetale
  • Olio evo qb.

Per la salamoia:

  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 2/3 cucchiai di acqua
  • 1 pizzico di sale

PROCEDIEMENTO (circa 80 min)

Il primo passo è versare la farina setacciata in una ciotola capiente e aggiungere il sale, l’olio e l’acqua poco alla volta. Impastare con le mani o la planetaria poi fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo e lascialo riposare per circa 1 ora finchè non avrà raddoppiato il suo volume.

Trascorso il tempo indicato, dividerlo poi in due parti, una parte più grande e una leggermente più piccola.

Sulla spianatoia infarinata stendere il primo impasto con un mattarello fino a formare un rettangolo (lo spessore deve essere molto sottile, quasi trasparente una volta sollevata in aria la pasta) e disporlo su una teglia della stessa forma ben oleata con olio evo.

Farcire con lo Stracchino vegetale, un filo d’olio e coprire con il secondo strato di impasto. Spostate le sfoglie di pasta utilizzando il mattarello che vi consentirà di non rompere l’impasto durante questa fase.

Focaccia di Recco vegana ricetta
Focaccia di Recco vegana mangiata in spiaggia (Foto di photomaticstudio AdobeStock)

Eliminare i bordi di impasto in eccesso con l’aiuto di un coltello e spennellare con della salamoia preparata con olio, sale e acqua come indicato nel dosaggio nella lista ingredienti.

Cuocere in forno statico a 250° C per 10 minuti, servire tiepida accompagnata da un buon calice di vino bianco fermo o frizzante.