Formiche in cucina, il metodo dei tappi che non si supera

Conosci il metodo dei tappi per eliminare le formiche in pochissimo tempo? Si tratta di un escamotage davvero incredibile che pochi sanno ma che ha effetti collaudati davvero incedibili.

Formiche in casa metodo tappi come funziona
Formiche in casa (Foto di nelladel-AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

La primavera spesso è amata o odiata dalle persone per via di contrapposte questioni che sono di tutt’altra natura trascurabile. Se da un lato le giornate si allungano, le piante fioriscono e le scampagnate fuori porta si fanno frequenti, dall’altro ci sono pollini e allergie, il cambio ormonale che dilaga portando con sé irritabilità, spossatezza, mal di testa e a volte nausea.

Altro aspetto spesso nefasto della primavera sono anche la formiche, quei piccoli insetti che di per sé sono innocui per la salute umana ma non per quella mentale visto che sono quasi impossibili da fermare una volta che hanno trovato la strada per intrufolarsi in casa alla ricerca di cibo.

Per fortuna però ci sono degli stratagemmi molto ingegnosi che possiamo attingere dai vecchi consigli della nonna, tutti incredibilmente efficaci e che possiamo provare per debellare questi insetti fastidiosi una volta per tutte.

Un metodo in particolare sembra essere particolarmente efficace, andiamo a capire in cosa consiste e come si attua in pochi semplici passaggi.

Il metodo dei tappi contro le formiche è infallibile, ecco cosa devi fare

Tra i metodi più conosciuti ricordiamo il bicarbonato, la polvere di caffè, aglio o addirutura limone vicino porte e finestre. Sono alimenti dall’odore talmente pungente che impediranno alle formiche di sgattaiolare in cucina e nelle dispense piene di cibo.

Formiche in casa (Foto di New Africa da Adobe Stock)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Alto trucco è il miele, questo infatti “cattura” gli insetti per la sua dolcezza estrema ma poi li “cattura” anche in senso letterale in quanto le formiche vi si trovano invischiate all’interno senza possibilità di uscirne incolumi.

Anche un’accurata pulizia di dispensa e mensole dedicate alla custodia del cibo è indicato per tenere a bada le formiche: basterà una volta a settimana svuotare tutto e rimettere in ordine. Ricordate anche di chiudere e sigillare bene i barattoli o le scatole aperte in modo che non vi si intrufolino dentro presenze indesiderate.

Lo stesso vale per l’immondizia, umido in particolare, che deve essere svuotato massimo ogni 2/3 giorni per non attrarre insetti al suo interno e creare odori sospetti all’interno della cucina.

Tra tutti i metodi però ce n’è uno ancora più imbattibile che forse in pochi conoscono! Il metodo dei tappi è infallibile in quanto si tratta di una trappola che, posizionata in un punto strategico della casa, debellerà il problema dell’ingresso delle formiche.

Serve raccogliere vari tappi di plastica delle bottiglie o dei detersivi. Questi andranno riempiti di zucchero (bianco o canna) e bicarbonato e disposti agli angoli del balcone o delle porte esterne.

Questa combo perfetta farà in modo prima di attirare gli insetti (grazie allo zucchero dolcissimo) ma poi quando saranno dentro il tappo l’odore acre del bicarbonato riuscirà a destabilizzarle e allontanarle in maniera definitiva.

Allontanare formiche dalla cucina
Formiche sullo zucchero (Foto di RHJ da Adobe Stock)

In alternativa se in casa non avete il bicarbonato potete usare la farina di mais aggiunta in parti uguali allo zucchero. Il risultato è il medesimo e porta allo stesso meraviglioso (ed efficace per fortuna) risultato sperato. Il tuto senza ricorrere a insetticidi e repellenti chimici.