Gambe più snelle: una dieta su misura

Gambe più snelle: una dieta su misura

Se volete dimagrire in particolar modo le gambe, se la cellulite è un problema che vi assilla e volete porre un rimedio nell’immediato, la dieta consigliata dalla dottoressa Silvia Migliaccio fa proprio al caso vostro. Svolge attività di ricerca clinica presso l’Università di Roma “Sapienza” nel Dipartimento di Fisiopatologia Medica. E’ membro di varie società scientifiche nazionali ed internazionali di endocrinologia e metabolismo osseo e di nutrizione (tra le quali S.I.S.A. e S.I.O.). Fa parte del comitato scientifico di riviste e di staff scientifici che organizzano convegni nazionali ed internazionali.  Collabora con trasmissioni scientifiche televisive. La dieta per le gambe che vi consigliamo di seguito è stata pubblicata sulla rivista ‘Marie Claire’nel 2006.

Tra gli alimenti da evitare formaggi e insaccati, cibi salati che favoriscono i ristagni (compresi crackers e grissini), ridurre drasticamente l’uso del sale e bere almeno due litri di acqua al giorno preferibilmente iposodica con un minimo di 200 mg di calcio per litro.

Di seguito vi proponiamo un esempio di menù della dieta delle gambe:

COLAZIONE: 40 g di pane tostato con 2 cucchiaini di mandarini e una spremuta di pompelmo

SPUNTINO: Una spremuta d’arancia o un ghiacciolo

PRANZO: Una porzione di pesce azzurro cotto al vapore, una porzione di verdure lessate condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, 40 g di pane o 150 g di legumi freschi, 200 g di ananas o 400 g di anguria

SPUNTINO: Una spremuta d’arancia o un ghiacciolo

CENA: Una porzione di pesce carne cotta ai ferri o 2 uova sode, una porzione di verdure lessate condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, 40 g di pane o una porzione di patate lesse, 200 g di ribes o una pesca

SPUNTINO DOPO CENA: Un bicchiere di latte parzialmente scremato

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post