Genovese napoletana: quale carne scegliere per un piatto impeccabile

0
35
Genovese napoletana: quale carne scegliere per un piatto impeccabile (Fonte foto: Pixabay)
Genovese napoletana: quale carne scegliere per un piatto impeccabile (Fonte foto: Pixabay)

Genovese napoletana: ecco quali tipi di carne possiamo scegliere per preparare questo piatto in modo impeccabile: così sarà strepitosa

Genovese napoletana: quale carne scegliere per un piatto impeccabile (Fonte foto: Pixabay)

La genovese napoletana è un piatto tipico della cucina partenopea. Per il suo sapore deciso e forte è amata da molti. Il sugo alla genovese è un condimento molto particolare, fatto di un cremoso sugo composto di cipolle e carne. La sua cottura richiede tempi lunghi, e ciò consente alla carne di ammorbidirsi cuocendo insieme alla cipolla. La lunga cottura conferisce inoltre digeribilità a questo piatto succulento. Ma come abbiamo detto a fare da padrone in questo piatto ci sono la cipolla e la carne. Ma quale tipo di carne è il più adatto per preparare il sugo alla genovese? Scopriamolo insieme.

Genovese napoletana: ecco quali tipi di carne prediligere

Il sugo alla genovese è uno dei condimenti tipici che spesso si porta in tavola la domenica come condimento su i famosi Ziti lunghi. Ebbene si, perché questo tipo di sugo predilige anche un certo tipo di pasta per essere gustato ed assaporato nella maniera giusta. Ma prima della scelta della pasta è molto importante saper scegliere la carne giusta per preparare questo piatto gustoso. I tipi di carne che possiamo adoperare per questo piatto sono diversi, uno di questi è quello che in napoletano viene definito “lacierto” cioè il girello di coscia: si tratta di carne di vitello magro, una vitellina non più vecchia di un’anno, che si presenta molto tenera e con poco grasso. Un altro tipo di carne utilizzato è quello proveniente dalla parte finale del dorso del bovino, definito Scamone, anch’esso molto tenero e magro. Altra tipologia ancora è un taglio di “seconda categoria” a Napoli si chiama “Corazza” e sarebbe la parte del muscolo.

LEGGI ANCHE >> Come preparare la vera focaccia genovese