Il giallo di Stoccarda, ristoratore salernitano trovato morto: la pista omicidio-suicidio

Il noto ristoratore di 53 anni, originario di Caggiano in provincia di Salerno, è stato trovato morto all’interno del suo ristorante, il Valle e Perbacco di Stoccarda in Germania.

Rosario Lamattina e Gianni Valle omicidio-suicidio Stoccarda
Rosario Lamattina e Gianni Valle (Foto @kratosacademy.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il ristoratore ed il suo socio sono stati trovati lunedì scorso 1 agosto a terra ormai morti, con ferite di arma da taglio e segni di violenze.

Si tratta del cosiddetto “giallo di Stoccarda” che vede coinvolta anche la provincia di Salerno perché il 53enne era originario di Caggiano, nel Vallo di Diano, dove vivono i suoi parenti più stretti che ieri sono partiti appena saputo verso la Germania per capire cosa è accaduto dentro le mura del suo locale.

Come si legge nelle pagine dei giornali locali, la scoperta dei due cadaveri è avvenuta nel tardo pomeriggio di lunedì quando un testimone ha chiamato le forze dell’ordine per segnalare “strani rumori” provenienti dal seminterrato della Geschwister-Scholl-Strasse di Stoccarda.

Le vittime (Rosario Lamattina e Gianni Valle, il socio) erano proprietarie di due dei ristoranti italiani più noti della cittadina tedesca, Valle e Perbacco, che al momento sono stati chiusi per poter portare avanti le indagini.

Omicidio-suicidio a Stoccarda, le indagini sono aperte

La polizia non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali ma al momento pare che i due uomini abbiano avuto una forte discussione prima del misfatto, quindi la pista più battuta per ora sembra quella dell’omicidio-suicidio di Valle (originario di Polla) nei confronti di Lamattina.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Rosario Lamattina e Gianni Valle omicidio-suicidio Stoccarda
Polizei Stoccarda (Foto @today.it)

Come si legge su salerno.occhionotizie.it, “Gli inquirenti non hanno ricevuto le risposte che cercavano dall’autopsia sui corpi di Lamattina e di Gianni Valle. Quest’ultimo, stando dalle prime ipotesi emerse, avrebbe ucciso il ristoratore salernitano per poi togliersi la vita“.

I media tedeschi invece spiegano che Valle avrebbe dato appuntamento a Lamattina per discutere di affari: sarebbe scoppiata una lite e il primo avrebbe colpito più volte il socio con delle forbici o con dei pezzi di vetro. Poi si sarebbe tolto la vita dopo un’ora circa.

Sono ancora sotto sequestro le due salme con la magistratura che ha disposto ulteriori perizie, anche di natura tossicologica.

I due si conoscevano da tempo e avevano deciso di aprire questa doppia attività che in Germania era davvero un’istituzione culinaria da moltissimi anni, ben inseriti nel tessuto sociale cittadino, e con una florida entrata economica.

L’intera comunità di Caggiano si è stretta nel cordoglio della famiglia del 53enne che ancora vive nel piccolo borgo della provincia di Salerno.

Rosario Lamattina e Gianni Valle omicidio-suicidio Stoccarda
Rosario Lamattina (Foto @Stuttgarter Zeitung)

L’ultima volta che degli italiani erano stati uccisi in un ristorante in Germania, risale a quasi 15 anni fa, durante la famosa ‘strage di Duisburg’ (o strage di ferragosto) quando morirono sei persone per una faida di ‘Ndrangheta.