Giovanni Rana, aumento stipendio e ticket baby sitting per i dipendenti

Giovanni Rana, aumento stipendio e ticket baby sitting per i dipendenti

LA PREPARAZIONE
di Marco

Giovanni Rana ha disposto per la sua azienda un aumento stipendio e ticket baby sitting per i dipendenti: un piano da 2 milioni di euro

Giovanni Rana stipendi
Giovanni Rana: aumento stipendio dipendenti (Foto: Instagram)

Giovanni Rana è il presidente dell’omonimo pastificio veronese che produce pasta fresca, molto conosciuto ed apprezzato in Italia. Adesso, il colosso viene gestito e guidato dal figlio Gian Luca. Ecco, è proprio delle ultime ore la notizia che riguarda un gesto che lascia davvero senza parole. L’azienda ha fatto ciò che, forse, nessuno si sarebbe mai aspettato: stando a quanto si apprende, starebbe per mettere in atto un piano straordinario di aumenti salariali per 2 milioni di euro per i suoi dipendenti. Ma cerchiamo di saperne di più.

Giovanni Rana, l’azienda aumenta del 25% il salario dei dipendenti

Si tratterebbe di uno speciale riconoscimento dell’impegno dei 700 dipendenti che lavorano nei cinque stabilimenti di Giovanni Rana in Italia. Persone che, al momento, stanno garantendo la continuità negli approvvigionamenti alimentari durate l’emergenza coronavirus. E questo, possiamo dirlo, è un gesto straordinario da parte di un imprenditore di successo che comprende lo stato d’animo e le esigenze dei lavoratori in un periodo di enorme incertezza come questo.

I dipendenti riceveranno, dunque, una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Stando a quanto fa sapere l’azienda veronese, questo piano andrà in vigore  retroattivamente dal 9 marzo e, quindi, coprirà anche il mese di aprile.
Ma non è finita qui. Giovanni Rana vuole dare maggiori garanzie ai propri lavoratori, per questo mette a loro disposizione una polizza assicurativa per tutti in caso di contagio da Covid-19. Come avranno reagito, i dipendenti, a questa serie di notizie positive? Insomma, si tratta del primo imprenditore che in un momento così critico fa un gesto simile nei confronti delle persone che mandano avanti la propria azienda ogni giorno, senza mollare di un centimetro.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post