Gli alimenti giusti per affrontare il mal d’autunno

Gli alimenti giusti per affrontare il mal d’autunno

L’estate è ormai alle spalle, siamo ad autunno inoltrato e le ore di luce diminuiscono progressivamente con effetti sulla nostra salute. Molto speso sentiamo parlare di “mal d’autunno”, un fenomeno che colpisce almeno due italiani su dieci. Nulla di grave e che può essere superato con i giusti alimenti in tavola.

Un aiuto importante arriva dalle vitamine del gruppo B, fondamentali per migliorare l’umore. Tra gli alimenti più ricchi di vitamine del gruppo B ci sono le uova, i formaggi stagionati come parmigiano, provolone e groviera, lo yogurt, il latte e la
mozzarella. Per il nostro umore in fase calante è utile anche il triptofano, un precursore della serotonina, che ha un effetto positivo sullo stress, perché, in presenza di vitamine del gruppo B, di carboidrati e di ferro, aumenta la produzione della serotonina”. Tra gli alimenti maggiormente ricchi di triptofano c’è sicuramente la pasta.

Un altro nutriente importante per affrontate il mal d’autunno è la vitamina C, presente soprattutto negli agrumi, ma anche in peperoni, broccoli, spinaci e cavoli. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario e ha una profonda azione antiossidante, depurativa e antinvecchiamento. Importante anche la vitamina E che si accumula nel fegato e quindi non è necessario assumerla attraverso gli alimenti. Il corpo la rilascia a piccole dosi quando necessario ed ha un’efficace azione contro i radicali liberi. Le principali fonti di vitamina E sono in primo luogo i semi oleosi: nocciole, mandorle, noci e pinoli.

Per affrontare al meglio l’autunno sono importanti anche i sali minerali: il ferro contrasta la stanchezza, il potassio aiuta il cervello, il magnesio è utile per affrontare al meglio i periodi di stress. I sali minerali si trovano soprattutto nella frutta secca, il potassio è presente nelle patate dolci. Inoltre è sempre utile mangiare frutta di stagione, quindi uva e castagne senza esagerare con le quantità.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post