Glicemia alta: quattro spezie per prevenire il diabete

Glicemia alta: quattro spezie per prevenire il diabete

di Ivana Tramontano

Per abbassare la glicemia bisogna intervenire innanzitutto sull’alimentazione. Inserire alcune spezie nell’alimentazione può essere di grande aiuto.

La glicemia è il valore della concentrazione di glucosio nel sangue e deriva da ciò che mangiamo e in particolare dal contenuto di zuccheri contenuti nei cibi che ingeriamo. Un modo per tenere a freno la glicemia consiste nell’utilizzare alcune spezie.

La curcuma – Contiene un antiossidante chiamato curcumina che ha anche proprietà antinfiammatorie, epatoprotettive e dunque fa benissimo al fegato, che è l’organo che deposita e conserva il glucosio in eccesso. In commercio la si trova in polvere o mescolata con altri alimenti (ad esempio pasta, taralli, biscotti, ecc)

La cannella – Contiene molti antiossidanti e anch’essa migliora la salute del fegato, aiutandolo a rilasciare l’insulina più velocemente e di conseguenza tiene a bada il livello di zuccheri nel sangue. In più è utile per attenuare il senso di fame, aiutare a perdere peso e abbassare i livelli di colesterolo.

Il curry –  E’ una miscela di spezie che comunemente è composta da curcuma, cumino, coriandolo, cardamomo, cannella, pepe nero, chiodi di garofano, noce moscata, zenzero, peperoncino e fieno greco. Migliora il metabolismo del glucosio, riduce anche l’uso di sale e contrasta il colesterolo. Inoltre è digestivo e antinfiammatorio.

Lo zenzero – Migliora la sensibilità del nostro organismo all’insulina. Può essere utilizzato per insaporire le pietanze oppure in infusi e snack. Meglio ancora se abbinato con il limone che, grazie al contenuto di potassio e rende alcalini sangue e tessuti.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post