Cosa succede alla glicemia se mangiamo cipolla cruda: questa è la correlazione!

Molte dicerie si accavallano sulla correlazione tra glicemia e cipolla cruda. Ma dove risiede la verità? Andiamo a scoprirlo insieme secondo ciò che dice la scienza. 

cipolla glicemia correlazione
Cipolla intera ed affettata (Stevepb da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Polpette con fave carne e uova di quaglia. Ricetta da fuori classe che piace a tutti
  2. Torta al parmigiano, l’antipasto che fa impazzire chi ama il formaggio. Perfetto per le feste
  3. Cavolfiore al forno, sembra carne ma è ancora più goloso. Con solo 150 kcal

Partiamo dal principio: cos’è la glicemia? Quali sono le sue cause? Si tratta di un fattore che indica la concentrazione di glucosio nel sangue.

Quando questo livello risulta troppo alto o troppo basso si può andar incontro a malattie abbastanza rischiose per l’organismo come il diabete o il colesterolo alto.

È possibile regolare i livelli di glicemia attraverso l’attività fisica e una sana alimentazione. Difatti la principale fonte di glucosio resta la nutrizione quotidiana anche se in alcune quantità è proprio il nostro corpo a sintetizzarlo.

In maniera specifica è il fegato a crearne quantità adatte per il nostro organismo. Nonostante ciò i livelli normali di glucosio nel sangue dovrebbero oscillare tra >70 e <100 mg\dl.

Ma qual è la sua correlazione con la cipolla, specialmente quella cruda? Andiamo a scoprirlo insieme.

Cipolla, che passione!

Non è solamente un alimento che usiamo per condire o per far soffritti, per alcune persone la cipolla è un vero e proprio culto che non può mancare sulla tavola.

Si tratta nello specifico di un vegetale che presenta pochissime calorie (appena 40 per ogni 100 grammi), con solamente 0,1 grammi di grassi ed un contenuto nullo di colesterolo.

colesterolo benessere cipolla cruda
Cipolla rossa (webtechexperts da Pixabay)

Inoltre apporta pochissimo sodio ma tanto potassio e tutte le Vitamine del gruppo B, indispensabili per garantire una regola energia a tutto il nostro corpo così come alla nostra mente.

Oltre a ciò, l’alimento in questione apporta anche numerose Vitamine del gruppo C che però vengono disinnescate nel periodo di cottura.

Per questo motivo alcuni esperti di settore consigliano di mangiarla cruda. Ma ingerita in tal maniera come si comporta in correlazione con diabete, colesterolo e glicemia?

La correlazione tra cipolla cruda e glicemia

La cipolla è un alimento prezioso per il cuore, grazie alla sua attività antipertensiva. L’allina in essa contenuta infatti agisce come regolatore della pressione, con effetti protettivi per l’apparato cardiocircolatorio.

Inoltre mangiare questo cibo quotidianamente ed a crudo comporta una diminuzione dell’LDL, ossia del colesterolo cattivo innalzando invece i livelli di quello buono.

Generalmente il vegetale in questione previene considerevolmente i rischi e le probabilità sia di infarto che di ictus. 

relazione glucosio glicemia colesterolo diabete cipolla
I dolori al petto inflitti da ictus o infarto (Pexels da Pixabay)

La cipolla inoltre, in particolare se somministrata in contemporanea a metformina (un farmaco anti-diabetico) è in grado di ridurre significativamente i livelli di glicemia.

Cosa aspettate dunque? Nell’insalatona di oggi aggiungete delle fettine di cipolla ed il vostro corpo vi ringrazierà infinitamente.