Glutine: ma anche no!


E’ bene far chiarezza, la celiachia è un’intolleranza permanente a quel complesso proteico presente nel frumento e in alcuni tipi di cereali, quali farro, spelta, segale e orzo e quindi tutti i loro derivati, come la pasta, i biscotti , la pizza, e tantissime creme pasticcere.

La celiachia non è un allergia  e non si può diagnosticare da soli, è una patologia irreversibile.

Quando si scopre si può curare solamente cambiando il tipo di alimentazione, ma ciò non vuol dire rinunciare ai buoni sapori della cucina. Se si rispettano alcune accortezze ci si convive benissimo.

ThinkstockPhotos-533444995

Per avere una completa esclusione del glutine, non solo bisogna evitare cibi, ma fare attenzione a non contaminare i prodotti privi di glutine, e quando si vuole cucinare per una persona celiaca bisogna usare molte accortezze: lavarsi le mani, adoperate pentole e posate solamente nella certezza che siano lavate accuratamente, non adoperate cucchiai di legno e pulite a fondo i piani di lavoro dove si potrebbero andare a depositare tracce di glutine.

Rispettate queste regole e la cucina gluten free, sarà una passeggiata.

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta