Grassi saturi aumentano il colesterolo, ma non tutti…

Grassi saturi aumentano il colesterolo, ma non tutti…

di Ivana Tramontano

Il grasso ti fa ingrassare e ostruisce le arterie? Stiamo parlando dei grassi saturi pericolosi per la salute presenti nel burro, nel formaggio, nella panna e in alcune carni rosse, che aumentano il colesterolo, un tipo di grasso che può accumularsi nelle arterie, causando malattie cardiache.

Il grasso saturo non deve essere confuso con il grasso insaturo presente nei pesci grassi e nelle noci, che generalmente si ritiene siano salutari per il cuore. I grassi saturi dovrebbero, secondo il rapporto, costituire non più del dieci percento dell’apporto calorico giornaliero. Ma anche all’interno della categoria grassi saturi c’è qualcosa che va salvato.

Non tutto il grasso saturo ostruirà le arterie. Se si presenta sotto forma di alimenti altamente trasformati, come biscotti e torte preconfezionate, è più probabile che abbia questo effetto, rispetto a se proviene da alimenti freschi, come il latte intero e lo yogurt. Entrambi contengono una discreta quantità di grassi saturi, ma contengono anche molta bontà.

Secondo un recente articolo sul British Medical Journal molti alimenti, tra cui carne rossa, formaggio e cioccolato fondente, sebbene ricchi di grassi saturi, contengono anche composti che possono ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. E mentre gli scienziati hanno scoperto che mangiare un sacco di grassi saturi può aumentare i livelli di colesterolo, hanno concluso che non c’erano prove convincenti che ridurre l’assunzione di grassi porti a vite più lunghe e più sane.

Persino il comitato scientifico consultivo, che consiglia il governo in merito alle questioni nutrizionali, ammette che non esistono prove concrete del fatto che mangiare grassi saturi abbia alcun impatto sul rischio di morte per infarto, ictus o cancro. Cosa sta succedendo davvero?

Il formaggio e il latte contengono molto calcio che, oltre a rafforzare le ossa, si lega al grasso presente nel formaggio, impedendone l’assorbimento da parte dell’organismo. Ciò significa che un bel po’ di grassi saturi – e calorie – nel formaggio verrà espulso con le feci. Gli studi hanno dimostrato che il consumo di formaggi grassi è associato a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari.

La carne rossa è un’eccellente fonte di proteine ​​ed è piena di micronutrienti come ferro e vitamina B12, fondamentali per la produzione di cellule del sangue sane e il potenziamento della connettività cerebrale. A causa dell’alto livello di grassi saturi nella carne rossa,  viene troppo spesso sconsigliata. Ma uno studio recente, che ha coinvolto più di 500.000 persone in dieci paesi, suggerisce che questo non è proprio vero.

I ricercatori hanno seguito i partecipanti per più di 12 anni e hanno concluso che una moderata quantità di carne rossa non ha avuto effetti sulla mortalità. Quelli che mangiavano circa 80 g al giorno avevano tassi più bassi di malattie cardiache rispetto a quelli che non ne mangiavano. Ad aumentare il rischio di morte precoce per malattie cardiache e cancro sono le carni trasformate, come ad esempio la pancetta.

Inoltre il cioccolato fondente almeno al 70% è una fonte di fibre, ferro, magnesio, potassio, fosforo, zinco e antiossidanti. Gli scienziati pensano che ciò possa spiegare il fatto che mangiare cioccolato fondente può ridurre la pressione sanguigna e migliorare il flusso sanguigno. Mentre il cioccolato al latte contiene molto zucchero, il cioccolato fondente ha un tipo di grasso naturale chiamato acido stearico, che ha effetti benefici sul colesterolo, a patto che il cioccolato fondente venga mangiato con moderazione.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post