Grasso addominale: una bevanda “salutare” da eliminare

Grasso addominale: una bevanda “salutare” da eliminare

di Ivana Tramontano

L’accumulo di grasso addominale è  insidioso perché non puoi vederlo, ma comporta rischi per la salute potenzialmente letali. Alcune decisioni dietetiche errate possono favorire l’aumento di grasso viscerale e una bevanda popolare contiene rischi nascosti.

Il cibo e le bevande che consumerai avranno un impatto diretto sulle tue possibilità di sviluppare il grasso addominale dannoso. Il succo di frutta è uno dei principali colpevoli a cui prestare attenzione perché contiene molto zucchero. Infatti, i dati nutrizionali che confrontano bevande diverse mostrano che un bicchiere da 250 ml di succo di mela contiene la stessa quantità di zucchero di un bicchiere di cola.

Sebbene il succo di frutta fornisca alcune vitamine e minerali, il fruttosio che contiene può intaccare l’insulino-resistenza e promuovere l’aumento di grasso della pancia, fattori chiave associati al diabete di tipo 2. Il fruttosio è uno zucchero semplice che viene metabolizzato dal fegato e le prove dimostrano che in grandi quantità, il fruttosio può trasformarsi in grasso dal fegato e questo può aumentare l’accumulo di grasso viscerale.

Rafforzando il caso di evitare prodotti ricchi di fruttosio, uno studio ha scoperto che tagliare il fruttosio dalla dieta può favorire la perdita di peso. In uno studio condotto su 41 bambini di età compresa tra 9 e 18 anni, gli scienziati hanno sostituito il fruttosio nella loro dieta con amido che ha fornito la stessa quantità di calorie. Hanno scoperto che questo semplice cambiamento ha ridotto il grasso del fegato del 3,4 percento e il grasso viscerale del 10,6 percento in soli 10 giorni.

La ricerca che esamina l’impatto del succo di frutta sull’aumento di peso rileva anche che è un’altra fonte di calorie liquide di cui è facile consumare troppo, ma non riesce ancora a soddisfare l’appetito allo stesso modo del cibo solido. Secondo il sito web medico LiveStrong, il succo di frutta viene anche privato della fibra presente nel frutto intero che aiuta a controllare la velocità con cui il corpo assorbe i suoi zuccheri naturali. Quando la frutta viene spogliata della sua fibra, come lo è quando viene spremuta, non solo il tuo corpo assorbe lo zucchero più velocemente, ma c’è più zucchero da assorbire.

Sostituire il succo di frutta con il tè verde, d’altra parte, può aiutare a ridurre il grasso addominale dannoso. Oltre ad apportare modifiche dietetiche, impegnarsi in attività fisica fornisce anche una difesa contro il grasso della pancia. Per risultati ottimali, dovresti provare ad allenarti per almeno 30 minuti ogni giorno.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post