Hai mai provato l’acqua di cumino? Effetti strabilianti immediati

Si tratta di un vero elisir di giovinezza e benessere per l’organismo, in particolare per la digestione. Vediamo come usare l’acqua di cumino con decotti e tisane.

Acqua di cumino effetti benefici digestione
Acqua di cumino (Foto di whiteaster AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Sul web e in commercio, anche in farmacia, esistono molti intrugli e decotti che vengono promossi come super efficaci per combattere la cattiva digestione e avere anche una forte azione detox si fegato e intestino.

Non sempre però queste paventate cure hanno effetti concreti, almeno sul breve periodo immediato. Esiste però un ingrediente che mantiene le promesse iniziali, tanto da essere considerato un elisir di giovinezza da molte popolazioni soprattutto dell’India e del Sud Est Asiatico.

Si tratta del cumino, o meglio dell’acqua di cumino che ha un’efficace azione disintossicante ma permette anche all’organismo di rigenerarsi, liberandosi delle tossine e dei liquidi in eccesso. Inoltre questa bevanda è ottima per depurare l’organismo ma anche se si soffre di gonfiori e acidità.

La si può assumere fino a due volte al giorno, meglio se tiepida, soprattutto per combattere la sindrome premestruale e aiutare la digestione.

La medicina ayurvedica consiglia nel primo caso di assumere il decotto nel periodo che precede le mestruazioni in cui spesso si manifestano acidità di stomaco e forte ritenzione idrica.

Riguardo invece la digestione, favorisce il transito intestinale (gonfiori e meteorismo) grazie alla particolare sostanza simile ad un gel che si ottiene quando i semi di cumino vengono lasciati in ammollo nell’acqua.

Come consumare quest’acqua portentosa e come prepararla in modo efficace a casa nostra? Vediamo i consigli della medicina orientale nel dettaglio.

Come si prepara l’acqua di cumino? Due modi efficaci per gustarla al meglio

Un’altra precisazione da fare riguarda la forte presenza di ferro nei semi di cumino, un forte aiuto per chi soffre di anemia ma anche per rinforzare il sistema immunitario.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Fame nervosa cibi forte potere saziante
Fame nervosa (Foto di fidelio AdobeStock)

Questi però aiutano anche a combattere la fame nervosa, aiutano a tenere sotto controllo sia il colesterolo cattivo nel sangue sia il livello degli zuccheri, rallentano l’assorbimento degli zuccheri soprattutto nei soggetti affetti da diabete.

Si può preparare in 2 modi differenti, a freddo e a caldo. Vediamo come realizzarla.

A freddo dovete aggiungere 2 cucchiai di semi in un bicchiere d’acqua per tutta la notte, lasciar riposare e filtrare con un colino al mattino prima di bere. Il colore è intenso, marrone con alcune venature ambrate, segno che i semi hanno rilasciato tutti i loro oli essenziali.

A caldo invece mettere in infusione 2 cucchiaini di semi di cumino in 2 tazze di acqua calda. Si lasciano in infusione circa 10 minuti e poi si filtrano.

Meglio consumare il decotto sempre senza zuccheri aggiunti, al naturale per assumere meglio le sue proprietà organolettiche e gustarlo al meglio. Il sapore è deciso ma non invadente.

I semi di possono acquistare al supermercato tra le spezie, ma anche nei negozi specializzati legati alla cucina esotica oppure online, il tutto ad un costo davvero esiguo.

cibi che aiutano la digestione
Processo digestivo (foto da Pixabay di silviarita)

L’unico momento in cui se ne sconsiglia l’uso è nel caso il soggetto presenti gravi epatopatie o in caso di accertata intolleranza/allergia al cumino, in gravidanza e in allattamento.