I benefici dell’uva per la salute e la cosmesi

I benefici dell’uva per la salute e la cosmesi

di Ivana Tramontano

L’autunno è la stagione per eccellenza dell’uva, uno dei frutti più dolci al mondo e dalle molteplici proprietà benefiche. Inoltre viene utilizzata nella cosmesi, dato che molte delle sostanze nutritive sono assimilabili attraverso la pelle. Conosciamo meglio questo frutto tipico dei mesi di settembre e ottobre.

La differenza tra uva bianca e nera è dovuta alla diversa colorazione dei flavonoidi, i pigmenti contenuti nelle bucce. Gli acini sono composti in prevalenza di acqua (80%); ci sono poi zuccheri, proteine, fibre, proteine, sali minerali e vitamine A, C, B1, B2 e PP. Il contenuto di zuccheri è piuttosto elevato: l’uva deve perciò essere consumata con moderazione dai soggetti diabetici e da chi vuole limitare l’assunzione di calorie.

L’uva è una fonte preziosa di polifenoli, antiossidanti efficaci nel contrastare l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Una di queste sostanze, il resveratrolo, contenuto soprattutto nella buccia degli acini d’uva, si è dimostrata particolarmente preziosa per le sue proprietà antitumorali, antinfiammatorie e utili per fluidificare il sangue, migliorando la circolazione. Il resveratrolo è molto utile anche per controllare i livelli di colesterolo cattivo.

L’uva può essere utilizzata per depurare l’organismo attraverso l’ampeloterapia, pratica già utilizzata dagli antichi Greci e Romani. Consiste nel mangiare per uno o due giorni a settimana solo uva. Si può arrivare a consumare anche 2 kg di grappoli, eliminando preferibilmente i semi. Questo sistema depurativo può essere ripetuto fino a tre volte (cioè per tre settimane). Dato che l’uva è molto zuccherina, la dieta non è adatta a chi ha la glicemia alta.

Inoltre l’uva è impiegata in cosmesi: la presenza di collagene contenuto negli acini permette di conservare l’acido ialuronico nella pelle, mantenendo l’epidermide giovane più a lungo e migliorandone la compattezza e la luminosità. Uno dei trattamenti più “classici” è il bagno in tinozza, di solito una vasca in legno o addirittura una botte, contenente una soluzione di mosto e acqua termale. Questo speciale bagno ha il merito di rendere la pelle più compatta e liscia, migliorandone l’aspetto.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post