I tre sfizi concessi durante la dieta

I tre sfizi concessi durante la dieta

Quando siete a dieta potete concedervi degli sfizi a tavola senza che il peso ne risenta. Non è vero che chi segue un regime alimentare ipocalorico non può concedersi qualche distrazione culinaria. Anzi, permettersi uno sfizio di tanto in tanto aiuta sia a livello mentale che del metabolismo.

Ma vediamo insieme quali sfizi possiamo concederci di tanto in tanto.

1. Cioccolato fondente – Molte diete comprendono un paio di quadratini di cioccolato fondente come spuntino pomeridiano. Molti studi hanno persino rilevato che abbia proprietà dimagranti. Il cioccolato fondente, superiore al 70%, aiuterebbe infatti a stimolare il metabolismo a patto che sia abbinato ad una dieta sana e ad una attività fisica regolare. Inoltre il cacao contiene antiossidanti e flavonoidi in grado di proteggere la salute cardiovascolare. Il cioccolato contiene serotonina e svolge un’azione eccitante ed antidepressiva. La serotonina è un ormone prodotto dal cervello che determina il buonumore.

2. Pop corn – Non pensate ai pop corn confezionati a livello industriale o a quelli cucinati con grandi quantità di burro o olio. Attenzione però a non eccedere con le quantità: 100 grammi di prodotto forniscono circa 350 calorie. Per cucinare i vostri pop corn utilizzate solo un cucchiaino di olio. Sono ricchi di fibre e sapranno regolare anche il transito intestinale. Contengono antiossidanti, oltre che alte concentrazioni di potassio, di fosforo, di magnesio, di vitamina PP e di vitamina A. Inoltre i pop corn sono un’ottima fonte di proteine: basti pensare che 100 grammi di pop corn ne contengono circa 12.

3. Vino rosso – Un bicchiere di vino rosso al giorno può aiutare a svegliare il metabolismo, ma non bisognerà esagerare. Se optate per un bicchiere di vino a tavola riducete la quantità di carboidrati e zuccheri, magari evitando il frutto o mangiando meno pane. Il resveratrolo presente nel vino rosso abbassa i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e previene così la formazione di pericolosi coaguli di sangue nei vasi sanguigni. Inoltre il vino rosso rallenta l’invecchiamento e contrasta l’azione dei radicali liberi, rivelandosi un buon antitumorale.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post