Igiene della cucina, i posti che non si puliscono quasi mai

Igiene della cucina, i posti che non si puliscono quasi mai

Siete davvero sicuri che la vostra cucina sia pulita fino in fondo ed in ogni angolo? Adesso vi elencheremo quelli che sono gli attrezzi o le zone della cucina che solitamente si dimentica di lavare o che puliamo solo di rado, ma che invece andrebbero curati maggiormente dal punto di vista dell’igiene, per una migliore vivibilità della casa e per evitare di dare linfa vitale a germi e virus.

iStock_000085369617_Medium

L’elenco dei posti meno puliti della cucina

1. Guarnizione del frullatore – Solitamente in pochi la lavano dopo aver utilizzato l’elettrodomestico, ma qui si possono depositare virus, batteri o muffe che possono essere alla base di molte allergie. Quindi ogni volta che fate uso del frullatore abbiate la pazienza di smontarlo pezzo per pezzo e ripulirlo con la dovuta cautela.

2. Apriscatole – Quasi tutti sono soliti prendere l’apriscatole, aprire ciò che serve nell’immediato e poi rimetterlo nel cassetto senza mai lavarlo (salvo quando apriamo una scatola di conserve e quindi si sporca di salsa…)- Ma a volte i residui di cibo possono rivelarsi più pericolosi di quanto immaginiamo per la nostra salute, persino essere nido dei ceppi di salmonella e di Escherichia Coli. Perciò ricordate sempre di lavarlo con acqua e sapone ogni volta che lo utilizzate, anche se per pochi istanti.

3. Lavastoviglie – Questo elettrodomestico è un habitat ideale per funghi e batteri, quindi di tanto in tanto bisognerebbe effettuare un lavaggio ad alte temperature per ottenere un’igiene più profonda. Ricordate sempre di ripulire anche la guarnizione che sta alla base dello sportello.

4. Frigorifero – Troppe volte ci si limita a pulire il frigo con un panno umido senza tirare fuori i comparti e lavandoli solo all’interno. Ma per una perfetta igiene andrebbero tirati fuori e puliti con cura anche all’esterno, onde evitare il proliferare di Escherichia Coli, muffe e germi.

5. Portacoltelli – In molte cucine è presente il ceppo portacoltelli in legno dove solitamente infiliamo i coltelli subito dopo l’utilizzo. L’umidità è la vera nemica di questo oggetto da cucina, quindi l’ideale sarebbe ripulirlo spesso, mettendolo a testa in giù e lasciandolo asciugare per bene prima di infilarci nuovamente i coltelli.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post