Il cagnolino di Elisa Isoardi non sta bene? Cos’è successo e…

Il cagnolino di Elisa Isoardi non sta bene? Cos’è successo e perché non era in trasmissione

LA PREPARAZIONE
di Marco

Elisa Isoardi, perché il suo cagnolino non era in trasmissione? Non sta bene? Ecco cos’è successo, ce l’ha spiegato la conduttrice

elisa isoardi cagnolino
Elisa Isoardi, il suo cagnolino non sta bene?

Elisa Isoardi ha scritto un lungo post su Instagram in cui spiega il perché dell’assenza del suo cagnolino a La Prova del Cuoco. Cos’è successo? Ormai, sono tutti molto affezionati a Zenit, il barboncino della padrona di casa che è diventato presenza fissa del programma da lei condotto. La segue praticamente ovunque e ormai sono inseparabili. Ieri, però, nella puntata appena andata in onda, il barboncino non c’era. Elisa ha spiegato il motivo dell’assenza ai suoi fan in post in cui sembra che il cane parli in prima persona. A quanto pare, è stato dal veterinario. “Nulla di grave”, specifica la sua padroncina, ma vediamo bene che cosa è accaduto.

Elisa Isoardi, il suo cagnolino Zenit non è in trasmissione: cos’è successo

Cosa ha scritto Elisa in quel post? Ecco il suo messaggio: Ciao amici de @laprovadelcuocorai oggi non ero in onda perché stavo facendo una visita dalla mia veterinaria, la dottoressa Polidori, stupenda e molto dolce che mi ha presentato un medico oculista specializzato per capire come mai i miei occhietti ogni tanto bruciano e danno prurito… nulla di grave, tutto risolvibile devo mettere un collirio particolare per facilitare la lacrimazione. Noi barboncini abbiamo gli occhietti delicati, ricordatelo! Noi ci vediamo martedì in diretta”. 

Come scritto, nulla di grave. Ha fatto bene, tuttavia, a spiegare perché Zenit non era in trasmissione. Ormai, il pubblico gli è affezionato. E, in effetti, è molto facile ‘innamorarsi’ di un cagnolino dagli occhi così dolci e teneri. Ormai, Elisa non fa proprio nulla senza di lui e viceversa. Sono diventati una cosa sola. Più volte, la conduttrice de La Prova del Cuoco ha specificato nelle interviste quanto le sia stato d’aiuto nell’ultimo periodo e quanto sia diventato importante.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post