Momento amarcord. Ecco gli indimenticabili degli anni ’90, chi si ricorda di questi gelati?

La bella stagione sembra arrivata e con lei anche tutti i gelati classici dell’estate italiana che da sempre ci accompagnano da diversi anni. Vi ricordate però qualche vecchia proposta dolciaria degli anni ’80-’90? Vi sblocchiamo un ricordo. 

Gelati spiaggia 1980 1990 sblocchiamo un ricordo
Gelati spiaggia (Foto di Comugnero Silvana AdobeStock)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI:

Quanti ricordi hanno le estati italiane sotto il sole e con il gelato in mano! Ai Millennials e i nati della Generazione X spesso tornano in mente vecchissime proposte non più presentate sul mercato ma che comunque hanno fatto la storia della nostra infanzia per gusti, combinazioni ed estetica molto particolare.

Se oggi giorno le proposte sono sempre molto più incentrare nell’uso di ingredienti particolari, vegani, esotici e legati a problematiche dietiste e intolleranti, allora si puntava all’estetica e allo stupire grandi e piccini con colori sgargianti e pack divertenti che ancora oggi sono stampati nella mente di moltissimi.

Vogliamo fare un tuffo indietro e portarvi a quegli anni a cavallo tra il 1980 e 1990, vediamo quanti gelati del nostro elenco vi ricordate. Partiamo.

Sblocchiamo un ricordo, i gelati più amati degli anni ’80-’90 in Italia che hanno fatto storia

Partiamo con un gelato nato nel 1982, lanciato da Eldorado e poi da Algida. SI tratta del Twister, o meglio lo stecco bicolore con doppia spirale ai gusti panna e cioccolato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cuore_casa_amore (@cuore_casa_amore) 

Dal 1951 in Italia troviamo (per fortuna ancora oggi) la Coppa dei Campioni bigusto, panna e cioccolato per una porzione golosa senza sensi di colpa che le mamme davano con grande facilità ai figli per merenda.

Non dimentichiamoci il Winner a base di caramello, cioccolato, noccioline prodotto da Algida per tutti gli anni Novante e poi reimmesso sul mercato a grande richiesta nel 2020 nella versione moderna Winner Taco.

Vi ricordate invece i Gelosuccosi? Prodotti da Eldorado avevano un forma conica che ricordava la vetta di una montagna spaziale con vari gusti, tra cui spiccavano il Dalek capace di tingere di viola la lingua e il Fiordifragola, con panna all’interno e fragola all’esterno in modalità ghiacciata.

Immancabile per i più piccoli il Piedone dell’Algida con il ditone di cioccolato che faceva impazzire tutti per la sua forma con rimando all’ambiente felino.

E la Pantera Rosa di Motta? Sublime gelato alla panna e fragola con gli occhi di chewing gum che riprendeva perfettamente il suo personaggio inventato nel 1963 da Isadore Freleng.

A metà tra la Pantera Rosa e Piedone c’era Doctor Strabik sempre con due chewing gum al posto degli occhi e uno stecco biforcuto che ricordava tanto la fionda di legno costruita dai padri per i figli.

Alzi la mano chi non ha mai mangiato il Blob! Il cono di gelato al caramello ricoperto da una cupola di croccante e cioccolato che a fine anni ’80 è stato promosso in tv grazie ad un aitante e abbronzatissimo Fabrizio Frizzi.

A ruota seguono il Mottarello della Motte ed il Cremino della Algida (ancora oggi dei must have!). Passiamo poi nei mitici anni Novanta con il Maxibon nato nel 1989, metà biscotto, metà ricoperto con granella e cioccolato, conosciuto enormemente grazie allo spot “Du gust is megl che uan” con Stefano Accorsi del 1995.

Il Calippo poi è stata una vera rivoluzione per i bambini. Gustoso ghiacciolo alla mente o coca cola inserito in un comodo tubo di cartone per non sporcarsi le mani come invece succedeva con tutti gli altri gelati.

Oggi invece fuori produzione i Puffogolosi ghiaccioli al gusto arancia e limone, il Camillino simile al Cremino, Coppa Ricca all’amarena (la versione “adulta” della Coppa dei Campioni), ed il ghiacciolo Arcobaleno formato da quattro gusti diversi insieme ovvero cola, fragola, limone e menta.

Sono invece ancora super richiesti dal mercato la Cremeria (ricordate il tormentone “C’è Gigi?” del 1994), il Liuk con stecco di liquirizia e ghiacciolo al limone, il Cucciolone con biscotto esterno e crema tricolore panna, vaniglia e cioccolato, il Cornetto Algida e infine la Coppa del Nonno al caffè.