Infusione a freddo del tè, cos’è e come si fa: tempistiche e procedimento corretto

Il tè freddo è una bevanda che si prepara a casa, è molto energizzante, perfetta soprattutto in estate quando le temperature si alzano e si cerca refrigerio nelle preparazioni dissetanti.

Infusione a freddo del tè, cos’è e come di fa
Te oolong freddo (Foto di makistock AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il tè vanta numerose proprietà benefiche, ne abbiamo già parlato nel nostro articolo “Bere tè verde tre volte la settimana allunga la vita“. Infatti non è sol ricco di antiossidanti, come i polifenoli che lavorano contro l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, nonché delle formazioni tumorali.

Inoltre bere tè (almeno) tre volte a settimana riduce il rischio di infarto e ictus non solo nei soggetti anziani ma anche in quelli più giovani come cura preventiva.

Se però in estate non riuscite proprio a bere il tè caldo, allora abbiamo la soluzione per voi: provate gli infusi di tè freddo preparato in casa e lasciato riposare per almeno 3 ore in frigo.

Esistono varie tipologie di questa bevanda da poter preparare, come il tè verde, il bianco, nero, oolong, rooibos. Vogliamo spiegarvi come realizzarlo a casa e le tecniche migliori per servirlo in tutta la sua fragranza.

Preparare il tè per infusione a freddo, ecco come!

Il primo passaggio è quello di scegliere un’acqua dal basso residuo fisso, per evitare che il tè sia eccessivamente torbido. Per quanto riguarda invece la tipologia del tè seguite un po’ le vostre predisposizioni, oggi noi vogliamo spiegarvi l’oolong.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Tè verde 3 volte la settimana allunga la vita
Tè verde caldo (Foto di Pexels da Pixabay)

Il tè oolong è un tè che ha subito un parziale processo di ossidazione quindi è un tè semi-ossidato, aspetto che ne determina la caratteristica colorazione bluastra-verde una volta filtrato.

L’unico tè che non può definirsi tale è il rooibos (tè rosso) che viene ricavato dalla pianta di Camelia Sinensis, a differenza di quella di Aspalathus linearis da cui si ricavano tutti gli altri.

Meglio bustine o foglie? Meglio le seconde in quanto le bustine di carta potrebbero contenere sostanza tossiche, come l’epicloridrina. Inoltre, altro aspetto da considerare, nelle bustine spesso si trova la polvere di tè e non le foglie, la quale dona alla bevanda un gusto tanninico più astringente difficile da consumare.

Come fare il tè per infusione a freddo: tecniche e consigli degli esperti

Come preparare un tè ad infusione a freddo nel modo migliore? Potete scegliere se versare direttamente le foglie di tè nell’acqua e poi filtrare, oppure se preferite potete utilizzare dei comodi infusori con i fori sottili.

In ogni caso le tempistiche sono abbastanza lunghe, dalle 3 alle 5 ore a seconda della tipologia di tè scelto. Ad esempio il nostro oolong necessita di 4 ore.

In una caraffa di vetro versare mezzo litro di acqua minerale a temperatura ambiente, aggiungere due cucchiai di tè e coprire con un coperchio. Conservare in frigo al fresco senza scuotere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Prevenzione a Tavola (@prevenzioneatavola)

Trascorso il tempo di infusione, filtrare le foglie di tè o le bustine. Conservare in frigo il vostro tè freddo, pronto per essere gustato ogni volta che ne avrete voglia.