Insalata di riso, tutti fanno questi 6 errori: chef Barbieri svela quali sono

Lo chef ha rivelato alcune pillole di cucina stellata per preparare un’insalata di riso impeccabile. Ecco dove non cadere in errore. Vediamo i 6 errori più comuni. 

Bruno Barbieri trucchi insalata di riso perfetta
Bruno Barbieri (Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Estate per molti significa insalata di riso, fresca e profumata, ottima da consumare come pic-nic all’aperto al mare o in montagna, oppure anche a lavoro quando le giornate si fanno afose e senza fine.

Se in Italia si tratta di uno dei piatti più comuni, amatissimo da molte famiglie senza eccezione, sembra che però sia molto diffusa una pratica scorretta per realizzarlo al meglio.

Chef Bruno Barbieri nella sua pagina di approfondimenti Barbieri Plus su Instagram ha spiegato che esistono 6 errori comuni che spesso si commettono involontariamente per la fretta o la non conoscenza approfondita sul tema.

Sentiamo quindi la spiegazione del grande cuoco 7 volte stella Michelin che ha spiegato cosa non si deve confondere per fare un’ottima insalata di riso all’italiana. Procediamo?

Bruno Barbieri, come fare l’insalata di riso perfetta

Come fate voi l’insalata di riso? Per Barbieri l’errore principale risiede nel tipo di riso scelto per la cottura. Sono indicati infatti solo alcune tipologie di cereale come il Ribe, il Carnaroli, l’Arborio, il Vialone Nano, oppure il Baldo.

Meglio evitare le altre varietà non adatte a reggere la cottura e mantenere il chicco sodo e croccante fino alla fine. In alternativa possono andar bene riso Basmati o riso Venere, per una versione “orientale” da condire poi con le spezie.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

insalate di riso ricette sfiziose
Insalata di riso (foto da Pinterest di @lericettediMirzia)

Sbagliare la cottura. Ricordate che non state facendo un risotto quindi il riso va cotto in abbondante acqua poco salata e vanno rispettate le tempistiche indicate sulla confezione di ogni tipologia di riso.

Tempistiche per il raffreddamento. Il riso non va mai scolato sotto l’acqua corrente per evitare che perda tutto il suo amico necessario per amalgamarsi poi con gli altri ingredienti.

Inoltre, importantissimo, va sempre fatto raffreddare molto bene in una terrina prima di unirlo agli altri ingredienti per vitare che questi cuociano accanto al riso.

Non usare barattoli di condimenti pronti, per non altarare il gusto del riso. Sempre meglio preparare delle verdure in anticipo e poi aggiungerle al piatto, usate sempre verdure di stagione, accanto a delle uova e dei salumi per un effetto wow.

Mai aggiungere però la maionese, è un’americanata che lo chef non accetta, rende il riso troppo colloso! Meglio del pesto di prezzemolo fresco.

pesto di prezzemolo
Salsa di prezzemolo (foto Pixabay di Boomie)

Infine non inserirla mai in frigo una volta pronta. I passaggi da rispettare sono i seguenti: cuocete il riso, scolatelo, raffreddarlo, conditelo e lasciatelo riposare in un punto fresco della casa, stop. Sempre consumarla al momento realizzando porzioni piccole, il frigo renderebbe marmoreo il riso che perderebbe il suo fascino e sapore.