Iperico e ginseg, due tisane contro stress e depressione

Iperico e ginseg, due tisane contro stress e depressione

Cali di umore, giornate negative, tristezza, stati depressivi, ansia e stress possono essere alleviati con rimedi naturali. A volte, se si tratta di un malessere passeggero, possiamo porre rimedio con una semplice tisana, che nel periodo invernale fa sempre bene.

Ecco alcune tisane antidepressive che possono rendere migliore le giornate o le notti insonni:

Tisana all’iperico

Un infuso fatto con i fiori di iperico ha una forte azione antivirale, astringente e sedativa. E’ consigliata per chi soffre di depressione, ma ha benefici anche in caso di diarrea ed ha effetti diuretici. Non solo ha capacità calmanti, ma è anche in grado di lavorare sugli sbalzi d’umore, così da assicurare un sonno sereno e riposante specialmente per chi soffre di insonnia. Si consiglia di bere una tazza al mattino e una a sera.

Ingredienti per 1 tazza

2 cucchiaini di fiori e foglie di iperico essiccati

Preparazione

Fate bollire l’acqua in un pentolino. Versate i fiori e le foglie nell’acqua bollente e lasciate in infusione per 10 minuti a fuoco spento. Filtrate prima di bere e addolcite con un cucchiaino di miele se risultasse troppo aspra per i vostri gusti.

Tisana al ginseng

Aiuta a combattere l’ansia e la depressione grazie alle vitamine del gruppo B, fondamentali per il corretto funzionamento del nostro sistema nervoso. Il ginseng stimola l’ipotalamo nella produzione di un ormone che lenisce lo stress. In più è utile per abbassare i livelli di colesterolo e contrastare l’azione dei radicali liberi. Si consiglia di bere la tisana al ginseng una volta al giorno, meglio se al mattino o al primo pomeriggio.

Ingredienti

una radice di ginseng essiccata (o se la trovate anche in polvere),

miele,

qualche fogliolina di menta.

Preparazione

Fate bollire l’acqua in un pentolino. Spegnete il fuoco e mettete in infusione 4-5 fettine sottili di radice (o un cucchiaio in polvere). Lasciate in infusione per cinque minuti, dolcificare con miele e/o foglie di menta.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post