Ipertensione, 4 alimenti da introdurre nella tua dieta

Ipertensione, 4 alimenti da introdurre nella tua dieta

La pressione alta può spesso essere ridotta semplicemente apportando cambiamenti dietetici, eliminando la necessità di farmaci. Includere questi quattro alimenti nella vostra dieta può aiutare a mantenere la pressione sanguigna a un livello sano o abbassarla se è già alta.

La pressione alta raramente causa sintomi evidenti, motivo per cui le persone spesso non sanno che la loro pressione sanguigna è alta. Ma può portare a gravi problemi di salute se non trattata, come infarti e ictus. L’ipertensione può essere controllata e abbassata modificando la dieta, quindi non è sempre necessario assumere farmaci. Una delle cause più comuni di alta pressione sanguigna è mangiare troppo sale, quindi a volte basta ridurre drasticamente il suo uso.

È anche importante limitare l’assunzione di cibi ad alto contenuto di grassi, poiché il sovrappeso può aumentare il rischio di sviluppare pressione alta e le relative complicanze. Oltre a ridurre i cibi non salutari, potrebbe anche valere la pena aggiungere alla dieta alcuni tipi di alimenti, che contengono proprietà che possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna. Ecco quattro alimenti di sicuro impatto sulla pressione.

Barbabietola

La barbabietola è ad alto contenuto di ossido nitrico, che aiuta ad allargare i vasi sanguigni. Questo aiuta il sangue a fluire più facilmente attraverso i vasi sanguigni e ad abbassare la pressione arteriosa

Verdure a foglia verde

Verdure a foglia verde come cavoli, lattuga romana e spinaci sono ricchi di potassio, che aiuta a sbarazzarsi di sodio attraverso le urine. Il potassio, in combinazione con i reni, serve per bilanciare il livello di sale e acqua nel corpo. Poiché il sale è un comune fattore di ipertensione, il potassio può aiutare a rimuoverlo dal corpo.

Banane

Come le verdure a foglia verde, le banane hanno un alto contenuto di potassio, contribuendo a mantenere equilibrata la pressione sanguigna.

Avena

L’avena è ricca di fibre, povera di grassi e povera di sodio, fornisce un pasto abbondante e salutare e una buona alternativa alla colazione fritta. L’avena contiene anche beta-glucano, che può abbassare i livelli di colesterolo nel corpo, il che impedisce anche problemi cardiaci.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post