La dieta del dottor Nowzaradan, ecco come perdere 10 kg in 4 settimane

La dieta del dottor Nowzaradan, dal celebre programma “Vite al limite”. Come perdere 10 kg in 4 settimane con un piano alimentare da 1200 calorie.

la dieta del dottor nowzaradan
foto Pixabay

Il celebre dottore iraniano del programma “Vite al limite” Younan Nowzaradan aiuta persone con gravi problemi di obesità a tornare in forma.

Finalmente un articolo ha svelato qual è il suo piano dimagrante e oggi proponiamo e condividiamo quello da 1200 calorie, che aiuterebbe a perdere 10 chili in 4 settimane.

Questa dieta è utile per chi ha molto peso da smaltire e per chi ha un fabbisogno giornaliero piuttosto basso, ad esempio donne con uno stile di vita non molto attivo. Inoltre il piano dimagrante non andrebbe seguito per più di un mese ed è comunque opportuno discuterne prima con il proprio medico.

Ma quali sono i segreti di questa dieta diventata ormai così celebre? Scopriamoli insieme.

La dieta del dottor Nowzaradan, ecco come funziona

Questa dieta dimagrante è basata innanzitutto sul bassissimo consumo di carboidrati, escludendo quindi per prima cosa tutti quei cibi che contengono zuccheri complessi come i dolci, la pizza, il pane, la pasta e le patate.

Il principio della dieta è fare piccoli pasti suddivisi in tre pasti principali e due piccoli spuntini, che possono però essere saltati a seconda del singolo caso.

la dieta del dottor nowzaradan
foto pixabay

Molti hanno criticato questo piano alimentare definendolo molto simile alla dieta Dukan o Chetogenica, in realtà la dieta del dottor Nowzaradan non elimina e demonizza completamente i carboidrati, inserendoli con alimenti come alcune verdure tipo spinaci, broccoli, zucchine, germogli di soia o melanzane.

Il piano alimentare

Nello specifico, il piano alimentare prevede a colazione uno yogurt greco scremato bianco o una omelette con una fetta di prosciutto, un bicchiere di latte scremato da 200 ml e un caffè o thè senza zucchero.

Come snack mattutino troviamo ancora proteine con 50 gr di bresaola oppure un uovo, mentre quello pomeridiano prevede uno yogurt sempre scremato e bianco oppure un uovo.

Potrebbe interessarti anche -> Dieta Atkins: funziona? i principi e le varie fasi per approcciarsi a questo programma

Il pranzo e la cena invece prevedono prima di tutto una porzione libera di verdure senza condimenti a parte il succo di limone o l’aceto di mele e alcune spezie. Poi si può scegliere tra 75 gr di bresaola o prosciutto cotto, una omelette con una fetta di prosciutto cotto, 75 gr di tofù alla piastra o 100 gr di petto di pollo, tacchino, vitello o pesce (tranne il salmone e le sardine).

Il dottore consiglia durante la durata della dieta di assumere degli integratori di vitamine A, E, D e di bere molta acqua e tisane che aiutano a sgonfiare come quella di finocchio.

Dopo la perdita dei 10 kg, va seguita la dieta di mantenimento per non recuperare i chili persi.

Potrebbe interessarti anche -> ‘Vite al limite’, Steven Assanti ha sorpreso tutti: il suo cambiamento di vita