La scienza rivela: il barbecue aumenta i rischi di morte

La scienza rivela: il barbecue aumenta i rischi di morte

Cucinare con carbone o la legna potrebbe aumentare le probabilità di morire di malattie cardiache. Uno studio ha rivelato che le persone che usano combustibili solidi per cucinare potrebbero avere un rischio maggiore del 12 per cento di morire di infarto, insufficienza cardiaca o ictus. E questo rischio aumenta del tre per cento ogni dieci anni che qualcuno spende regolarmente a cucinare in questo modo.

La ricerca aggiunge che la carne alla brace rilascia sostanze chimiche velenose legate a tumori della pelle, dei polmoni e della vescica. E anche se i combustibili di legno solido sono meno comuni nei paesi occidentali, lo studio suggerisce che cucinare sui carboni ardenti solo una volta alla settimana potrebbe essere sufficiente a danneggiare la salute.

Ma l’effetto sembra essere reversibile se le persone usano fornelli a gas o elettrici. Gli scienziati dell’Università di Oxford hanno condotto lo studio su persone in Cina, dove più della metà utilizzava combustibili solidi per cucinare a un certo punto della loro vita. Il rischio aumenta del 3% ogni 10 anni e le persone che cucinano con tali combustibili per 30 anni o più hanno il 12% di rischio in più di morire prima.

“Il nostro studio suggerisce che le persone che usano combustibili solidi per cucinare dovrebbero passare all’elettricità o al gas il prima possibile”, ha affermato il dott. Derrick Bennett, uno degli autori dello studio. Sorprendentemente, non è tanto la respirazione del fumo dalla griglia, ma il mangiare cibi grigliati e l’assorbimento di agenti cancerogeni attraverso la pelle che rappresentano dei pericoli.  Le bistecche sono tipicamente cotte a una temperatura compresa tra 300 e 400 gradi sulla griglia e il processo può portare al rilascio di sostanze chimiche chiamate idrocarburi policiclici aromatici (IPA).

Questi composti possono causare mutazioni genetiche che possono portare a cancro ai polmoni, alla vescica e alla pelle. Gli IPA vengono mangiati quando si attaccano agli alimenti e vengono anche bruciati quando il grasso gocciola sui carboni ardenti, il che significa che possono essere assorbiti dalla pelle quando il fumo si alza su di esso.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post