Latte di cocco, mandorla o avena: la salute dei neonati è…

Latte di cocco, mandorla o avena: la salute dei neonati è a rischio

di Ivana Tramontano

Il latte di cocco, il latte di riso e altri sostituti non caseari di origine vegetale non dovrebbero essere dati ai bambini di età inferiore ai cinque anni, secondo le nuove raccomandazioni degli esperti.

I pediatri di una fondazione nazionale per un’alimentazione sana avvertono che questi sostituti del latte non sono in realtà sostituti del latte. Il latte contiene molto più calcio e il suo equilibrio di vitamina D, calcio, B12, potassio e proteine, tra gli altri nutrienti, è un mix di componenti chiave per la crescita e lo sviluppo sano dei bambini.

Il latte non caseario – ad eccezione del latte di soia arricchito – può avere alcuni nutrienti ma varia ampiamente e può persino diluire i nutrienti che i bambini ottengono da bevande sane, secondo il rapporto di Healthy Drinks Healthy Kids. Le allergie sono in aumento tra i bambini, così come l’intolleranza al lattosio. Di conseguenza più genitori vanno alla ricerca di qualcosa di più gustoso dell’acqua per i propri figli, ma più nutriente.

Dal latte di soia le alternative si sono estese fino a includere latte di cocco, mandorla, avena, anacardi, macadamia, canapa, riso, piselli e quinoa, solo per citarne alcuni. Alcuni, come la quinoa, sono ricchi di proteine, altri, come il riso, sono estremamente ipoallergenici, e altri ancora, come il latte di avena, sono ricchi di fibre. Ma molti, d’altra parte, contengono altrettante o più calorie, ma troppo o troppo poco grasso e più carboidrati. Quindi il latte a base vegetale non è raccomandato come sostituto completo del latte per i bambini piccoli poiché il contenuto nutrizionale di questi varia ampiamente.

Ad eccezione del latte di soia arricchito, questi latti non sono sostituti nutrizionali adeguati per i bambini Inoltre, molti di questi sono anche addolciti con zucchero o sostituti dello zucchero. Se acquisti un’alternativa lattiero-casearia zuccherata, è meglio assicurarsi che lo zucchero non sia tra i primi tre ingredienti elencati sull’etichetta. Un bicchiere di latte di cocco qua e là non fa male ai bambini di età inferiore ai cinque anni, ma potrebbe fare più male che bene ai neonati e ai bambini molto piccoli che stanno ancora bevendo latte materno o latte artificiale.

Per i bambini di età compresa tra uno e cinque anni, il latte a base vegetale può essere utile per coloro che soffrono di allergie o intolleranze al latte vaccino, ma la scelta del sostituto del latte deve essere fatta in consultazione con un pediatra.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post