Latte intero, scremato o parzialmente scremato? Quale scegliere per il tuo regime alimentare

Intero, scremato o parzialmente, quale latte è meglio scegliere in base al proprio regime alimentare? Ecco qualche consiglio.

latte quale migliore?
Latte in bottiglia, bicchiere e caraffa (foto da pexels di pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Consumato fin dall’antichità, il latte è un prodotto alimentare liquido ricavato dalla mungitura degli animali principalmente le mucche.

Nel corso dei secoli è diventato uno degli alimenti più utilizzati nella nostra cucina. Ricco di calcio, ma anche proteine, grassi e zuccheri è considerato fondamentale nello sviluppo dei più piccoli, in quanto questi nutrienti sono importanti per il buon funzionamento di tutto l’organismo.

È principalmente consumato a colazione, ma c’è chi non disprezza una tazza calda o fredda che sia prima di andare a letto. Insomma, il latte è buono e fa bene, sì ma quale scegliere, in base al nostro regime alimentare, tra le varie tipologie?

Latte quale scegliere in base al proprio regime alimentare

Le tipologie di latte presente sono essenzialmente tre: intero, scremato e parzialmente scremato, quale bisognerebbe scegliere in base alla propria alimentazione?

latte scremato perché sceglierlo
Latte e biscotti (foto da pexels di pixabay)

Per decidere quale sia il latte migliore da scegliere è bene capire il concetto di scrematura. Quando parliamo di scrematura ci riferiamo a quel processo fisico che determina la separazione dei grassi dalla componente idrofila non alterando però la struttura dei globuli lipidi.

È un processo molto importante perché l’apporto energetico del latte cambia a seconda della scrematura effettuata. Si tratta di un processo a catena per cui aumentando il grado di scrematura diminuiscono le calorie totali, i grassi saturi e il colesterolo totale.

In base a quanto detto, quindi, qual è il latte da scegliere in base al regime alimentare che si deve o si vuole seguire? In assenza di particolari problemi metabolici o patologie come possono essere il diabete o il colesterolo alto, la scelta è del tutto personale.

latte intero perché sceglierlo
Tazza di latte (foto da pexels di cottonbro)

Al contrario chi segue un regime alimentare dietetico, magari perché soggetto a colesterolemia o diabete dovrebbe optare per il consumo di latte scremato o parzialmente tale, così da andare a ridurre l’assunzione di acidi grassi saturi.