Lavi la carne rossa prima di cuocerla? Ecco perché hai sempre…

Lavi la carne rossa prima di cuocerla? Ecco perché hai sempre sbagliato!

LA PREPARAZIONE
di Cesare Orecchio

Lavi la carne rossa prima di cuocerla? Vi sveliamo i motivi per cui hai sempre sbagliato sciacquandola sotto acqua corrente

lavi carne, sbagliato
Se vogliamo preparare bistecche al sangue o di cottura media, procuriamoci sempre carni di origine controllata e certificata

 

I nostri nonni lo facevano spesso, prima di cuocere un filetto di carne rossa, soprattutto se si trattava di selvaggina. Si sciacquava per bene sotto l’acqua e poi si asciugava con della carta per poi cuocerla. Per tanti anni questa pratica è stata messa in atto ma purtroppo questo metodo è sconsigliato da tutti i ricercatori e gli esperti per via di alcune motivazioni che potrebbero compromettere non solo il sapore, ma anche la salute di ognuno di noi. Scopriamo insieme perché la carne non andrebbe mai sciacquata e lavata sotto l’acqua corrente

 

LEGGI ANCHE: Come riconoscere la carne fresca: ecco a cosa devi fare attenzione

Lavi la carne rossa? Smetti subito: la pratica errata che permette la proliferazione dei batteri

Nei tempi in cui si era soliti cacciare e preparare le carni di selvaggina, si lavavano i filetti di carne per eliminare gli odori forti e persistenti emanati dalla stessa, ma questa pratica è in realtà pericolosa per la nostra salute e gli ambienti che ci circondano. Di fatti, sciacquare la carne cruda sotto l’acqua corrente non elimina i batteri ma anzi, ne permette la proliferazione e inoltre, gli schizzi involontari dell’acqua venuta a contatto potrebbe contaminare i piani da lavoro, le stoviglie o verdure e frutta che stiamo consumando o preparando.

Per rimanere aggiornato su trucchi e consigli di cucina CLICCA QUI 

 

In tempi come questi, le carni che comperiamo nei supermercati in special modo subiscono diversi controlli accurati ed eventuali batteri venutesi a creare possono essere eliminati solo con l’abbattitura del prodotto a basse temperature o la sua congelatura. Il miglior modo per gustare al meglio quindi un filetto in totale sicurezza è quello di procurarci delle carni che hanno già superato questi passaggi e che possiamo consumare anche con cotture al sangue e medie. Non riscaldiamo mai le carni rosse al microonde e consumiamole sempre dopo esser state scongelate. Se siamo soliti a creare il sottovuoto per conservare bistecche o filetti, non creiamone di nuovi affinché le proprietà non vengano perse nelle diverse fasi. I batteri si uccidono anche con le alte temperature, quindi cuociamo sempre i nostri filetti in forno oppure in padelle roventi ed antiaderenti per gustare al meglio la nostra pietanza preferita in sicurezza!

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO INSTAGRAM

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post