Lavoro da casa: consigli utili per restare in salute

Lavoro da casa: consigli utili per restare in salute

Il lavoro da casa diventa una pratica sempre più diffusa nell’era contemporanea e l’alimentazione rappresenta un fattore importante quanto per una sportivo. Infatti stare attenti alle tentazioni alimentari e consumare cibi salutari deve essere una priorità per non in correre in problemi di salute anche gravi. La vita sedentaria molte volte spinge a buttarsi sul cibo spazzatura e ipercalorico, quindi è opportuno assumere una corretta educazione alimentare.

La prima regola sarebbe quella di evitare di acquistare snack poco salutari per fare spazio a frutta fresca e secca, verdure e bere tanta acqua. Gli esperti consigliano una media di due litri al giorno, evitando bibite gassate e zuccherate. Mai evitare di fare la prima colazione: per iniziare la giornata con grinta bisogna consumare una buona colazione che ti dà la carica di cui hai bisogno per tutto il giorno, mentre saltarla potrebbe comportare sonnolenza, difficoltà di concentrazione ed ipoglicemia.

Oltre all’alimentazione diventano importanti gli stili e i ritmi. Per prima cosa sarebbe opportuno non lavorare in pigiama: secondo alcune ricerche si rende di più se vestiti come se si fosse in ufficio. Inoltre si devono seguire ritmi più o meno schematici, alzarsi non troppo tardi e prendersi le dovute pause onde evitare di lavorare troppo e arrivare sfiniti a metà giornata. Meglio se durante la pausa si possa fare una passeggiata, evitando comunque di restare seduti: anche un giro intorno al palazzo si rivelerebbe molto utile. Rimanere 10 minuti all’aria aperta permette all’organismo di fare scorta di vitamina D, fondamentale per il sistema immunitario e per la salute delle ossa. Molto utile anche fare qualche esercizio in casa, come gli addominali o piegamenti sulle braccia.

È importante ritagliarsi il “giusto tempo” per mangiare, ovvero non meno di 20 minuti, perché masticare in fretta rende più difficile la digestione e perché la sazietà è anche una sensazione psicologica che il cervello deve avere il tempo di elaborare, pena difficoltà di concentrazione. Meglio mangiare passeggiando che davanti al computer!

 

 

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post