Le noci sono il miglior antidepressivo naturale

Le noci sono il miglior antidepressivo naturale

Un nuovo studio epidemiologico suggerisce che il consumo di noci può essere associato ad una minore prevalenza e frequenza di sintomi di depressione tra gli adulti.

I ricercatori hanno scoperto che la tendenza alla depressione diminuisce del 26% per i consumatori di noci e dell’8% per i consumatori di altri tipi di frutta secca, rispetto a quelli che non consumano affatto la frutta a guscio. Un adulto su sei avrà uno stato di depressione in qualche momento della sua vita ed è importante trovare interventi a basso costo, come i cambiamenti nella dieta, che siano facili da implementare e possano aiutare a ridurre l’incidenza della depressione”, afferma la dottoressa. Lenore Arab della David Geffen School of Medicine presso l’Università della California, a Los Angeles. “Le noci sono state precedentemente studiate per il loro ruolo nella salute cardiovascolare e cognitiva, e ora vediamo un’associazione con i sintomi della depressione, fornendo un’altra ragione per includerli in un piano alimentare sano”.

Le noci hanno potere antidepressivo soprattutto sulle donne

I ricercatori hanno esaminato i dati del National Health and Nutrition Examination Survey, che attinge a un ampio campionamento della popolazione statunitense. Più di 26.000 adulti americani sono stati interrogati circa il loro apporto alimentare nel corso di uno o due giorni, nonché i sintomi della depressione nelle ultime due settimane. Utilizzando un questionario i partecipanti hanno valutato la frequenza con cui hanno sperimentato fattori quali scarso interesse nel fare le cose, difficoltà a dormire o dormire troppo, sentirsi stanchi o avere poca energia e difficoltà a concentrarsi sulle cose. Secondo i risultati, i consumatori di noci avevano maggiori probabilità di avere maggiore interesse nelle attività, livelli energetici più elevati, minore disperazione, migliore concentrazione e maggiore ottimismo.

Inoltre secondo questo studio l’effetto sembra essere più forte tra le donne, che hanno maggiori probabilità di riportare sintomi di depressione maggiore e un più facile uso di antidepressivi rispetto agli uomini. Rispetto ad altri alberi, le noci hanno un profilo unico di acidi grassi, contengono principalmente grassi polinsaturi, inclusa una quantità significativa di acido alfa-linolenico a base vegetale (2,5 g / oz). Come per qualsiasi ricerca scientifica, dovrebbero essere prese in considerazione alcune limitazioni dello studio. Ai partecipanti è stato chiesto delle loro scelte dietetiche nel corso di uno o due giorni, che potrebbero non essere rappresentativi dei normali modelli di consumo. La depressione può anche cambiare l’appetito tipico e i comportamenti alimentari. Inoltre, a causa della natura trasversale dello studio, i risultati non possono dimostrare un nesso causale.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post