Le Patatine Fritte Aumentano il Rischio di Ammalarsi di Tumore


Se si mangiano troppo spesso cibi fritti c’è un rischio maggiore di sviluppare tumori.

253686267-ketchup-patatine-fritte-sale-spezia-fast-food

L’allarme è stato lanciato dall’ Efsa, l’agenzia europea per la sicurezza del cibo: “La sostanza che si produce in cottura (chiamata acrilammide), e che dà la classica e gustosa doratura a tanti prodotti come le patatine fritte potrebbe essere motivo di preoccupazione per la salute pubblica perché potrebbe favorire lo sviluppo di tumori.

L’acrilammide viene prodotta durante la cottura ad alte temperature e non solo con la frittura ma anche con alimenti cotti al forno o alla griglia.

E’ presente in prodotti amidacei come caffè, patate, biscotti, cracker e pane croccante, pane morbido e alcuni alimenti per l’infanzia.

L’Efsa raccomanda di ridurre al minimo la presenza di acrilammide negli alimenti.

E’ preferibile la cottura al vapore oppure lessare gli alimenti.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Agenzia, sembra che questa sostanza sia presente nel 40% delle calorie consumate nella dieta di un americano medio.

Per questo, l’Agenzia per il controllo sul mercato medicinale ed alimentare americano ha ritenuto opportuno non soltanto aggiornare il rapporto collegato alla pericolosità di questa sostanza, ma anche divulgare alcuni consigli ai diversi consumatori per ridurne l’apporto giornaliero.

Nello specifico vi riportiamo alcuni semplici consigli da seguire :

  • La frittura provoca la formazione di acrilammide. Se friggete patatine surgelate, seguite le raccomandazioni del fabbricante sul tempo e la temperatura ed evitate di cuocerle troppo.
  • Preferite toast che abbiano un colore marrone chiaro. Evitate le parti molto scure.
  • Cuocete i prodotti fatti di patate tagliate, come le patate fritte surgelate, fino a quando raggiungono un colore giallo, piuttosto che un colore marrone. Le parti marroni tendono a contenere più acrilamide.
  • Non conservate le patate in frigorifero, questo potrebbe aumentare l’acrilamide durante la cottura. Conservate le patate fuori dal frigorifero in un luogo buio e fresco, come ad esempio un armadio o una dispensa.

Ovviamente non dovete allarmarvi, una frittura una volta al mese non è pericolosa ma mangiata costantemente può aumentare di molto la probabilità di ammalarsi.

Purtroppo i bambini sono gli individui maggiormente a rischio, quindi cerchiamo di fare attenzione!

 

Tags:






Altre Ricette Buonissime

Commenta