L’importanza del digiuno e delle diete ipocaloriche

L’importanza del digiuno e delle diete ipocaloriche

di Ivana Tramontano

Dieta del fantino

Un nuovo studio suggerisce che il digiuno periodico può ridurre il rischio di malattie croniche mantenendo a bada le cellule immunitarie infiammatorie. Inoltre, un secondo nuovo studio suggerisce che mangiare meno calorie del necessario può potenziare altre cellule immunitarie che combattono le infezioni.

Entrambi gli studi americani dimostrano che un semplice cambiamento nella dieta può avere un profondo effetto sul nostro sistema immunitario. Il primo studio ha evidenziato che il digiuno ha ridotto il numero di monociti, globuli bianchi che sono pro-infiammatori, circolanti nel sangue. I monociti sono cellule immunitarie altamente infiammatorie che possono causare gravi danni ai tessuti.

L’infiammazione può essere una normale risposta del sistema immunitario per combattere le infezioni, ma l’infiammazione cronica può portare a malattie cardiache, diabete e persino cancro. L’intervento nutrizionale sarà il futuro della medicina: un cambiamento nella dieta, un cambiamento nelle calorie e in alcuni nutrienti può manipolare il sistema immunitario.

Il secondo studio ha limitato le diete dei topi che in precedenza stavano seguendo una dieta normale. Questo ha portato ad un rafforzamento delle cellule che combattono le infezioni e il cancro. Il team afferma che, sebbene lo studio sui roditori potrebbe non tradursi direttamente nell’uomo, i risultati suggeriscono che il sistema immunitario dei mammiferi potrebbe essersi evoluto per garantire un forte sistema immunitario anche quando il cibo è scarso.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post