Listeria anche nei pancakes al cioccolato, consumatori in pericolo. La nota del Ministero

L’allarme Listeria si è esteso anche ad un lotto di pancakes per la colazione, vediamo nel dettaglio che cosa la nota ministeriale ha spiegato. Rischio microbiologico elevato per i consumatori.

Listeria nei pancakes al cioccolato
Pancakes al cioccolato (Pinterest)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Continuano in questi giorni i richiami del Ministero della Salute relativamente prodotti alimentari con possibile presenza di Listeria monocytogenes al loro interno.

Si tratta di un duro colpaccio per l’economia nazionale dopo che 7 persone sono morte negli ultimi mesi e altre sono state ricoverate per sintomatologia collegabile proprio alla Listeria.

Nello specifico il Sistema di Allerta Rapido per Alimenti e Mangimi (Rasff) della Commissione europea ha segnalato il possibile focolaio in atto in Italia, nello specifico riscontrato in alcuni lotti di wϋrstel a base di carni avicole prodotti dalla ditta veronese Agricola Tre Valli – IT 04 M CE.

Noi ne abbiamo parlato anche lungamente nell’articolo “Listeria, quali sono gli alimenti più a rischio? L’Iss avverte” per darvi tutte le dritte principali sui cibi potenzialmente in pericolo e le norme igienico-sanitarie da adottare nel quotidiano per non incorrere in pericoli inutili.

Vediamo nel dettaglio il lotto nel mirino Listeria, rischio microbiologico elevato

L’esatta denominazione di vendita è 6 pancakes al cioccolato venduti in confezioni singole da 150 g cadauna. La data di scadenza o termine ultimo di conservazione invece è indicata all’11/10/2022 (oggi!) mentre il lotto bloccato il 256.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup 

Il marchio del prodotto è Bernard Jarnoux Crepier mentre il nome del produttore e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Creperie Jarnoux.

La sede dello stabilimento di produzione è sita in Zi De Lanjouan 22404 Lamballe.

Motivo del richiamo, come spiegato sopra, la “non conformità microbiologica: possibile presenza di Listeria monocytogenes”, come riporta la nota in Gazzetta diramata dal Ministero della Salute.

Il consiglio delle istituzioni è sempre quello di non consumare il prodotto se già presente in casa e di riportarlo nel più vicino punto vendita per il cambio merce o il rimborso anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge nazionale in materia.

Fino a quando l’allarme Listeria in Italia non sarà rientrato, il Ministero della Salute consiglia di consumare alimenti esclusivamente cotti anche solo per pochi minuti a fuoco vivo.

Addetto controllo qualità
Addetto controllo qualità (Foto di hedgehog94 AdobeStock)

Serve però anche lavarsi le mani, prima e dopo la preparazione dei cibi ed infine lavare accuratamente i taglieri e gli utensili usati ma anche verdura e frutta, anche prima di essere sbucciate.