Lo spuntino notturno può provocare il cancro

Lo spuntino notturno può provocare il cancro

Secondo uno studio condotto da ricercatori catalani lo spuntino di mezzanotte potrebbe favorire l’insorgenza di cancro alla prostata e al seno. Secondo lo studio chi cena regolarmente dopo le 21, o meno di due ore prima di andare a dormire, ha un rischio maggiore del 25% di contrarre il cancro.

I ricercatori hanno intervistato 1.800 pazienti spagnoli con cancro al seno o alla prostata, oltre a più di 2.000 persone in buona salute, studiando i loro schemi di alimentazione e di sonno e qualsiasi misura adottata per mantenersi in salute. Gli studiosi hanno scoperto che i malati di cancro avevano più probabilità di fare spuntini a tarda notte. «La nostra ricerca – spiega Manolis Kogevinas, autore principale dello studio pubblicato sull’International Journal of Cancer – conclude che l’aderenza ai modelli alimentari diurni è associata a un minor rischio di cancro. Questi risultati evidenziano l’importanza di valutare i ritmi circadiani negli studi sulla dieta e i tumori».

Il team, dell’Istituto di Barcellona per la salute globale (ISGlobal), ha sottolineato che le cene tardive e lo spuntino notturno costringono il metabolismo del corpo ad accelerare, in un momento in cui dovrebbe essere liquidato per andare a dormire. Attualmente le linee guida internazionali sulla prevenzione del cancro non menzionano il potenziale impatto dei tempi di pasto sul cancro, anche se l’Organizzazione Mondiale della Sanità annovera il lavoro a turni come potenziale cancerogeno. “Sono necessarie ulteriori ricerche sugli esseri umani per capire le ragioni di questi risultati, ma tutto sembra indicare che i tempi del sonno influenzano la nostra capacità di metabolizzare il cibo”, ha detto la dott.ssa Dora Romaguera, che ha guidato la ricerca.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post