L’obesità aumenta notevolmente il rischio di cancro

L’obesità aumenta notevolmente il rischio di cancro

di Ivana Tramontano

Secondo uno studio france l’obesità comporterebbe un alto rischio di ammalarsi di cancro. L’eccesso di peso è secondo solo al fumo quando si tratta di stili di vita evitabili che causano tumori.

L’obesità comporterebbe maggiori rischi soprattutto per il carcinoma intestinale, ovarico, renale, pancreatico, endometriale ed esofageo. La ricerca, condotta dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), con sede in Francia, ha esaminato come le misure genetiche del peso corporeo hanno influenzato il rischio di cancro. L’aumento del rischio era circa il doppio di quanto si pensasse in precedenza.

Il rischio è aumentato dal 50% al 106% per il carcinoma endometriale, dal 6% al 13% per il carcinoma ovarico e dal 48% al 110% per il carcinoma dell’esofago. Per il cancro del pancreas, l’aumento del rischio di obesità è salito dal 10% al 47%, e per il cancro intestinale è schizzato dal 5% al ​​44%. Queste stime renderebbero l’eccesso di grasso corporeo la seconda causa più importante di cancro nei paesi ad alto reddito, dopo il tabacco”.

Secondo Cancer Research UK, le cellule adipose inviano segnali che incoraggiano altre cellule del corpo a dividersi più spesso, il che può portare alla formazione di tumori. Non solo aumenta il rischio di cancro, ma spesso porta ad altre complicazioni di salute come diabete di tipo 2, infertilità, malattie del fegato, al cuore e osteoartrosi. Con un trattamento efficace queste complicanze possono essere migliorate o invertite.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post