L’orario di cena può influire sui tumori

L’orario di cena può influire sui tumori

Cena

L’orario di cena può influire sulla salute e sull’insorgere di alcune forme tumorali. Secondo un recente studio  pubblicato sull’International Journal of Cancer da un gruppo di ricercatori dell’Istituto per la Salute Globale di Barcellona, la cena andrebbe consumata entro e non oltre le ore 21 e comunque almeno due ore prima di andare a letto. Una cena troppo a ridosso del riposo notturno potrebbe facilitare lo sviluppo di cancro al seno e alla prostata.

Si tratta di uno studio unico nel suo genere, perchè finora erano stati “banditi” alcuni alimenti come la carne rossa e i salumi, erano stati consigliati alcuni cibi ricchi di antiossidanti, ma mai nessuna ricerca aveva focalizzato l’attenzione sugli orari per sedersi a tavola.

I ricercatori spagnoli mettono in evidenza come modelli alimentari diurni sono associati a un più basso rischio di malattia. Qualora la ricerca venisse confermata nei prossimi anni potrebbe portare a nuove metodologie preventive dei tumori, con un impatto notevole soprattutto sui Paesi europei, dove c’è l’abitudine radicata di cenare tardi. Nello studio sono stati coinvolti oltre 1800 pazienti: 621 con un tumore della prostata e 1200 donne con un tumore della mammella. A fare da contraltare 2200 persone sane, prese a campione in tutta la Spagna. Incrociando i dati, è risultato un rischio più alto del 20% per chi è solito tirare tardi a tavola e prima di andare a letto.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post