La macedonia nasconde qualcosa. Il parere degli esperti sui benefici: fa davvero bene?

In estate è spesso usata come piatto unico, dissetante e leggera che risolve i pranzi al volo o le serate troppo afose per mettersi a cucinare. Si tratta però di una scelta corretta dal punto di vista nutrizionale?

La macedonia nasconde qualcosa. Il parere degli esperti sui benefici
Macedonia di stagione (Foto di M.studio AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Fragole, pesche, anguria, melone, mele, banane, fichi, uva, ciliegie, kiwi e moltissimi altri frutti, visto che la lista delle proposte estive continua in questa stagione.

In estate quanto le temperature si alzano non sempre la voglia si mettersi a fornelli è sufficiente, l’arsura del forno o del fuoco, il sobbollire del ragù o della pasta possono diventare i nostri peggiori nemici.

Quindi la scelta ricade su cibi confezionati pronti, oppure sulla macedonia, che regala freschezza e disseta il corpo e la mente.

Peccato che però quella che sembrerebbe una scelta oculata e salutare, nasconde delle insidie nutrizionali alquanto perfide. I nutrizionisti mettono in allarme, serve cautela come per tutte le cose. Capiamo che errori dovremmo evitare.

La macedonia fa davvero bene? Va consumata con attenzione

Il primo errore che si fa è quello spesso di abusare di questo piatto che viene considerato piatto unico senza integrare quindi proteine, fibre e grassi.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Quale zucchero fa meno male?
Zucchero bianco semolato (Foto di Pavel Danilyuk da Pexels)

Mangiare la macedonia può sostituire il pasto un paio di volte la settimana ma non di più. Si rischia davvero di privare l’organismo di micro e macronutrienti indispensabile per il corretto funzionamento e il metabolismo dei grassi.

Mancano infatti i sali minerali e le vitamine necessarie per depurare da scorie e tossine, per consentire un regolare transito intestinale, per mettere in moto le cellule e i muscoli. Per avere in sostanza la forza di affrontare queste giornate calde in cui servono spesso degli extra in termini di energia (provenienti da carne, legumi e cereali) per non rischiare svenimenti e affaticamento.

L’altro grande errore che si commette è quello di aggiungere zucchero semolato o sotto forma di succhi di frutta alla macedonia. Abbiamo già parlato in modo diffuso di “Quale zucchero in commercio fa meno male?” e ne è merso che ad eccezione di quello di canna grezzo, il bianco e quello di canna sono altamente nocivi per l’intestino.

Provocano pesantezza, stanchezza cronica, colite cronica, diarrea, stipsi ed altri disturbi al tratto intestinale, oltre ad alzare la glicemia nei soggetti più deboli e intensificare un stato di affaticamento diffuso legato al caldo esterno.

essenza di limone
Limone spremuto (foto da pexels di pixabay)

Serve evitare l’aggiunta d zucchero extra, meglio preferire sempre una spruzzata di solo limone per evitare l’ossidazione della frutta e abituarsi al già inteso gusto zuccherato della frutta matura, ricca di polifenoli e vitamine.