Mandarini, tutti i benefici degli agrumi di stagione: perché mangiarli fa bene

Tra varietà madri e ibridi, i mandarini fanno parte della famiglia rutacee ed è uno degli agrumi di cui non si butta nulla. Inoltre, tra le sue proprietà annovera anche quelle terapeutiche.

mandarini agrumi
Albero mandarini (foto Pixabay)

Le Rutacee è una famiglia di piante arboree, cespugliose, provviste di ghiandole che secernano sostanze altamente aromatiche. A questa specie appartengono il limone, l’arancio, il dittamo, la ruta e il mandarino.

Di questi il mandarino, dei tre appartenenti al genere citrus, è l’unico albero da frutto ad essere dolce. Il frutto viene generalmente consumato fresco, ma è molto apprezzato anche nella versione di frutta candita e quella di marmellata.

Le varietà del mandarino diffuso in tutto il mondo sono cinque a cui si aggiungono due ibridi ben noti e molto diffusi qui da noi: le clementine e il mandarancio. É uno dei frutti tipici della stagione autunnale. Le sue proprietà sono innumerevoli per questo è bene inserirli nella propria alimentazione.

Leggi anche -> Riso, tutti i benefici del cerale più famoso al mondo: ma non sapete che…

Mandarini non solo semplice frutto: dalle proprietà terapeutiche a quelle antitumorali

mandarini agrumi
Mandarini (foto da Pixabay)

Di questo frutto non si butta via nulla e ogni sua parte può essere utilizzata per ottenerne ottimi benefici. Si parte dalla buccia che contiene limonane, principio antiossidante che ritarda l’invecchiamento della pelle. Sempre dalla buccia si ricava un olio essenziale in grado di calmare l’ansia, ridurre l’insonnia e la ritenzione idrica.

Il frutto è ricco di Vitamina C, in grado di mantenere attivo il cervello, ma contiene anche molte fibre e carotene apportando, quindi, anche Vitamine del gruppo A e B.

La polpa del mandarino è utile per prevenire il raffreddore, proteggendo mucose e capillari. Aiuta le ossa e la pressione arteriosa grazie al calcio e al potassio presenti.

Da anni, infine, ci sono diversi studi sulle proprietà antitumorali di questo frutto. Infatti, i ricercatori del National Institute of Fruit Tree Science sostengono che assumere regolarmente frutta aiuti a ridurre il rischio di sviluppare il rischio di tumore al fegato.

Leggi anche -> Arance, fai il pieno di Vitamina C e non solo. Tutti i benefici dell’autunno