Mangiare la frutta dopo i pasti fa male: ecco perché e…

Mangiare la frutta dopo i pasti fa male: ecco perché e quando bisogna assumerla

LA PREPARAZIONE
di Francesca Simonelli

Mangiare la frutta dopo i pasti fa male: ecco perché è meglio evitarla in determinati momenti e quando bisognerebbe, invece, assumerla.

Mangiare frutta dopo pasti
Sapevate che mangiare la frutta dopo i pasti fa male? Scopriamo insieme il motivo e quando, invece. bisognerebbe assumerla

La frutta è senza alcun dubbio un alimento necessario nella dieta di ognuno di noi. Ricca di vitamine, fibre, potassio, ferro, calcio e tante altre sostanze utili al buon funzionamento del nostro organismo, la frutta va dunque inserita nella nostra alimentazione quotidiana. Alcuni la mangiano a colazione, altri invece come spuntino pomeridiano o a metà mattinata. Per altri ancora, invece, è abitudine mangiarla dopo i pasti, e dunque a pranzo e cena. Non tutti sanno, però, che la frutta, per quanto sia sana e nutriente, può far male all’organismo se mangiata in determinati momenti del giorno, in particolare dopo i pasti. Perché? Ve lo spieghiamo subito!

LEGGI ANCHE — > Attacco cardiaco: mangia questa frutta per prevenire l’infarto

Mangiare la frutta dopo i pasti fa male: ecco il motivo e quando bisogna, invece, assumerla, i dettagli

Mangiare la frutta dopo i pasti fa davvero male all’organismo? Per quanto possa sembrare strano, visto che si tratta di un cibo sano e fondamentale nell’alimentazione, è proprio così. La frutta, infatti, contiene acqua e quest’ultima diluisce i succhi gastrici presenti nello stomaco, rallentando notevolmente la digestione. Non è tutto, però, perché la frutta, in particolare quella più ‘zuccherina’, tende a fermentare nello stomaco, soprattutto se accompagnata con gli zuccheri assunti durante il pasto, provocando la formazione di gas nello stomaco e nell’intestino, e causando così gonfiore e fitte. Alla luce di queste informazioni, è chiaro dunque che bisognerebbe assolutamente evitare di mangiare frutta subito dopo i pasti, soprattutto per chi ha già problemi di reflusso o colon irritabile.

Ma quando bisogna, dunque, mangiare la frutta per poter godere a pieno di tutti i suoi benefici? La risposta esatta è assumerla come spuntino a metà mattinata o come merenda nel pomeriggio. Il tutto, contando circa 3 ore dal pasto precedente. In questo modo, il vostro organismo non ne risentirà.

LEGGI ANCHE —> Come vivere più a lungo: un frutta da mangiare 2 volte a settimana

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post