È vero che mangiare uova alza il livello di colesterolo nel sangue? Tutti gli errori da sfatare

Sul web circolano moltissime voci riguardo le uova che sono viste come nocive per chi soffre di colesterolo alto nel sangue. Vero o finzione? Sfatiamo un falso mito.

Colesterolo alto nel sangue
Alta concentrazione di colesterolo nel sangue (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Si chiama ipercolesterolemia il livello di colesterolo alto nel sangue, problematica che affligge sempre più persone anche in Italia che devono per forza di cose eseguire dei controlli di routine durante l’anno e controllare in maniera attenta l’alimentazione.

Per chi non lo sapesse, quando si parla di “colesterolo alto” ci si riferisce a quello ematico che per il 20-30% proviene dal cibo assunto, mentre il resto proviene geneticamente dalla produzione endogena del fegato.

Per parlare di questa cosa dobbiamo far riferimento alle lipoproteine, ovvero sostanze che trasportano colesterolo, trigliceridi e fosfolipidi nel flusso sanguigno. Le LDL sono lipoproteine a bassa densità, le HDL sono ad alta densità.

Le lipoproteine HDL vanno intese come degli spazzini che ripuliscono le arterie, pertanto, se ci sono valori più elevati di HDL questi sono positivi e diminuiscono il rischio di sviluppo di malattia coronarica.

Invece un aumento dei livelli di (lipoproteine) LDL nel sangue è associato a un aumento di rischio di aterosclerosi (queste infatti portano il colesterolo dal fegato agli altri tessuti).

Sul web esistono vari studi che spiegano che a far oscillare i valori di colesterolo sono anche diversi cibi, primi tra tutti le uova da sempre bistrattare per il loro ruolo nocivo per l’organismo. Ma fanno davvero così male? Ecco cosa dice la scienza, sfatiamo un mito!

Uova e colesterolo: che correlazione c’è?

Spesso sul web esistono studi scientifici finanziati dalle stesse aziende produttrici di uova che possono deviare e rendere meno vero il risultato finale delle ricerche. Come stanno davvero le cose quindi?

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

colesterolo alto sintomi
I sintomi del colesterolo alto (Canva)

Le uova hanno nel tempo assunto una cattiva reputazione perché i tuorli sono ad alto contenuto di colesterolo, ovvero per 100 grammi ne contengono per l’appunto circa 186 mg di colesterolo, pari al 62% della dose giornaliera raccomandata.

Diversamente invece l’albume è decisamente più proteico e a basso contenuto di colesterolo.

La correlazione, quindi, sarebbe che assumendo le uova il loro colesterolo possa passare anche nel sangue umano: vero o falso?

È stato quindi svolto recentemente uno studio scientifico che ha messo alla prova l’alimentazione di un gruppo di studenti a cui è stato dato da mangiare 1 uova di grandi dimensioni per 3 settimane. Cos’è successo?

Questo studio ha messo in luce un dato alquanto incredibile, che mette in luce la non pericolosità per la salute umana legata all’assunzione di uova! Vediamo i dati emersi:

  • Mangiare uova tutti i giorni aumenta solo il colesterolo HDL (quello buono);
  • I livelli di colesterolo totale e LDL restano stabili senza variazioni improvvise (sono nel 30% dei partecipanti è aumentato leggermente);
  • Mangiare uova porta ad abbassare significativamente i trigliceridi nel sangue;
  • Aumentano la luteina e la zeaxantina (antiossidanti naturali).

Da ciò se ne deduce che mangiare uova non comporta alcuna modifica del colesterolo cattivo nel sangue. Mangiare quindi anche 1 uova al giorno non provoca alcun pericolo per le persone in perfetta salute fisica.

Altra storia invece per le persone con diabete di tipo 2 che devono moderare l’assunzione di fonti proteiche (comprese le uova) per evitare scompensi a livello cardiaco.

Uova supermercato
Uova supermercato (pinterest)

Incide molto di più sui livelli di colesterolo alto la predisposizione genetica, l’anamnesi familiare, lo stile di vita eccessivamente sedentario, il fumo e l’alcool, una dieta povera di fibre e acqua.