Dalle Marche il coniglio in porchetta, sapore unico di tradizione

Il coniglio in porchetta è uno dei piatti della tradizione marchigiana. Una carne bianca arricchita da pancetta gustosa. E’ da leccarsi i baffi. 

Coniglio in porchetta
Coniglio in porchetta

Il coniglio in porchetta è un piatto della tradizione marchigiana, il suo sapore unico ed inconfondibile si è diffuso in tutta Italia. Morbido, succoso, gustoso, accompagnato con un buon contorno ed un ottimo vino rosso è un piatto che potete servire in ogni occasione e grazie al quale farete un figurone.

La ricetta che ti cambierà la vita in cucina

Se non hai mai avuto modo di preparare o mangiare il coniglio in porchetta è venuto il momento di farlo. E’ molto semplice cucinarlo, il costo è relativamente medio, si cuoce in poco tempo. Con il minimo sforzo avrai la massima resa.

Coniglio in porchetta
Coniglio in porchetta

Ingredienti: 

Mezzo coniglio (ovvero la metà posteriore)

4 fette di pancetta fresca

rosmarino q.b.

finocchietto q.b.

salvia q.b.

aglio rosso q.b.

1 bicchiere di vino bianco

1 cucchiaio di aceto di mele

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

2 salsicce

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Frittata di spaghetti alla napoletana, il gusto della tradizione in ogni boccone

Lava bene il coniglio sotto l’acqua corrente, mettilo in una ciotola con vino bianco, aceto, sale, rosmarino, aglio schiacciato, salvia e finocchietto. Fai marinare per qualche ora in frigorifero. Questa operazione può essere fatta anche al mattino per la cena della sera.

Sgocciola la carne, riempila con le sue salsicce ed arrotola il coniglio, rivestilo con la porchetta e legalo bene, prendi gli odori che hai lasciato a macerare con la carne e mettili in una placca con il coniglio, condisci con olio e sale, anche un pò di pepe se piace.

Fai cuocere a 200° per almeno un’ora e mezza, ogni tanto puoi irrorare la carne con qualche mestolo di brodo vegetale se noti che si stia asciugando troppo.

Prepara un contorno a piacere. Quando è pronto e sarà croccante fuori e morbido dentro aspetta 15 minuti prima di tagliarlo a rondelle.

Servi la carne con i succhi che la carne ha rilasciato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Il casatiello napoletano come non l’hai mai mangiato. L’ingrediente segreto è…