Patrimonio da Re per il famoso giudice di “Masterchef” | Ecco quanto guadagna Giorgio Locatelli

 

MasterChef Italia prova Massari
I giudici di Masterchef Italia (Instagram)

Amatissimo chef italiano proprietario del locale “Locanda Locatelli” a Londra dove ha conquistato una stella Michelin e da dicembre 2021 è giudice di “MasterChef”.

Giorgio Locatelli ha sostituito Antonia Klugman come guidice di “MasterChef Italia” affiancando Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri. 

Attivissimo sui social è sempre in contatto diretto con la sua community a cui svela spesso trucchi del mestiere che lui stesso adotta in cucina con la sua brigata.

Sapete però a quanto ammonta il patrimonio del grande chef, comprensivo della partecipazione a “MasterChef” ed il suo lavoro al ristorante stellato? Facciamogli i conti in tasca, ecco cosa guadagna.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Giorgio Locatelli, quanto guadagna il noto giudice di “MasterChef”

Originario della provincia di Varese, Locatelli è nato a Corgeno il 7 aprile 1963 e i suoi genitori erano entrambi gestori di ristoranti, quindi la vocazione alla cucina gli è giunta fin da piccolissimo.

Giorgio Locatelli quanto costa mangiare lui
Giorgio Locatelli (Immagine IG)

Dal 1995 è sposato con la sua socia in affari Plaxy Exton e l’anno seguente è nata anche loro figlia Margherita Locatelli. Oggi possiede la famosaLocanda Locatellia Londra già citate, ma anche Ronda Locatelli”, aperto a Dubai che gli fanno guadagnare cifre esorbitanti davvero stellari.

Se per la Ronda Locatelli non abbiamo una cifra precisa su cui basarci, invece ce n’è una per la Locanda che si aggira intorno agli 8 milioni di sterline annui, con un profitto stimato del 10%.

LEGGI ANCHE: Feste addio, casa in disordine e sporca: così riassetti tutto in pochissimo tempo

LEGGI ANCHE: Dolce con i semi di papavero? | Provalo subito come da Antonella Clerici

A ciò si deve aggiungere l’incredibile cachet legato alla partecipazione nel programma Sky che ammonta a 400mila euro all’anno, come confermato qualche stagione fa dall’ex giudice Carlo Cracco.