Maxi sequestro da 300mila euro, intervengono i Nas: “Gravità massima, si rischia la vita”

I Carabinieri del Nas di Sassari hanno svolto oltre 400 controlli nelle province di Sassari e Nuoro, riscontrando numerose carenze ed accertando complessivamente 49 violazioni penali. 

Controlli Nas Sassari Nuoro dettagli filiera ovina
Controlli dei Nas (Foto di @h24notizie.com)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Si tratta di un mero bilancio che i Carabinieri del Nas di Cagliari hanno condotto da inizio dell’anno in corso nelle provincie di Sassari e Nuoro. Ben oltre 400 controlli complessivi riscontrando numerose carenze ed accertando complessivamente 49 violazioni penali e 27 violazioni amministrative (per un importo di 23.000 euro).

In aggiunta i militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Sassari hanno anche sequestrato prodotti alimentari contraffatti/illegali per un importo complessivo di circa 300mila euro.

Questo quello che è emerso nei primi sei mesi del 2022, in virtù anche dei maggiori controlli effettuati nel territorio finalizzati anche alla verifica dell’osservanza delle norme anti-Covid 19 presso gli esercizi commerciali, mezzi di trasporto, discoteche, bar/ristoranti, palestre, centri estetici e farmacie.

Entriamo nello specifico e capiamo cosa ha più destato l’interesse dei militari e cosa è emerso dalle indagini portata avanti in modo così repentino e drastico.

Sicurezza alimentare, sequestri del Nas nel Sassarese: filiera alimentare in pericolo

I militari del Nas di Sassari assieme al Comando Carabinieri per la Tutela della Salute della regione Sardegna hanno svolto svariati controlli nei campi sopra citati, riscontrando illeciti e frodi su più fronti.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sequestro Sardegna Pecorino 270 kg contraffazione
Formaggio Pecorino stagionato (Foto di Riccardo Spinella AdobeStock)

Come si legge sul quotidiano online Castedduonline.it, “Nell’ambito della sicurezza sanitario-farmaceutica sono state ispezionate 221 strutture. 27 delle quali sono risultate non conformi e segnalate alla competente Autorità Giudiziaria 19 persone (di cui 8 per esercizio abusivo della professione) e 7 all’Autorità Amministrativa“.

Entrando invece nello specifico del nostro campo alimentare, sono state ispezionate 164 strutture ricettive/aziende agroalimentari, 22 delle quali sono risultate non conformi dal punto di vista igienico-sanitario.

Qui ben 9 le violazioni penali e 20 quelle amministrative (pari ad un importo complessivo di oltre 22mila euro). Da non dimenticare anche i sequestri amministrativi complessivi di 321 chili di alimenti illeciti per un valore di oltre 30mila euro.

Sono stati controllati maggiormente le aziende della filiera degli allevamenti e della raccolta del latte ovino dove  numerose è emersa 1 violazione di carattere penale e 2 amministrative, ed il sequestro di 1.350 litri di latte ovino e merce per un valore complessivo di 10mila euro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup 

Il consiglio emerso da queste indagini è che il consumatore deve sempre prestare massima attenzione e leggere sempre l’etichetta parlante posta nel prodotto in vendita sul mercato. In caso di irregolarità riscontrate contattare sempre le autorità competenti per tutti gli accertamenti del caso.