Maxi sequestro di carne avariata, intervengono i Nas: pronta per la vendita sul mercato

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane hanno sequestrato 80 kg di cibo in condizioni sanitarie disastrose che stavano per essere messe sul mercato all’insaputa dei consumatori.

Carabinieri Nas maxi sequestro alimenti Emilia e Lazio dettagli
Carabinieri Nas (Foto Instagram @haccpsystemgroup)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La notizia è stata comunicata nelle scorse ore direttamente sul portale del Ministero della Salute alla sezione ‘News’. Subito dopo però è apparsa anche nelle principali testate nazionali e sarde dove è stato portato alla luce il reato.

Nello specifico sono stati i funzionari della Dogana di Olbia a riscontrare il reato e a bloccare 80 chili di carne avariata in evidente stato di decomposizione che stavano per essere immessi sul mercato locale.

La merce era senza documentazione sanitaria e senza etichettatura. Proprio per questo ha attirato l’attenzione della Dogana dove è stata immediatamente bloccata per i controlli di routine.

Come riporta L’Unione Sarda, “stati sequestrati in tre distinte operazioni dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della sezione territoriale di Olbia, che hanno operato insieme ai finanzieri della città gallurese“.

Vediamo che cosa è emerso dall’indagine e che cosa rischiano ora i trafficanti.

Olbia, 80 kg di prodotti alimentari sotto sequestro

All’interno degli 80 kg rinvenuti nelle tre distinte operazioni non era presente solo carne ma anche frutta, verdura, frutti di mare essiccati e freschi, tutti però in stato di decomposizione avanzata.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

OLBIA, SEQUESTRATI 80 KG DI CARNE IN DECOMPOSIZIONE
Carne avariata Olbia (foto @unionesarda.it)

A seguito del rinvenimento scioccante, i militari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e le Fiamme Gialle hanno disposto l’immediato sequestro amministrativo degli oltre 80 chilogrammi di prodotti esaminati durante i controlli.

Nelle prossime ore, ai sensi dell’art. 9, comma 1, del Regolamento Delegato UE 2019/2122, questi verranno distrutti negli appositi locali per tutelare al meglio la sicurezza dei cittadini, in applicazione degli artt. 197 e 198 del Re UE n. 952/2013.

Bloccati anche i due cittadini senegalesi e una egiziana che trasportavano la merce. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, sembra che fossero intenzionati, dopo l’arrivo dai loro Paesi di origine, a vendere i prodotti sopra citati ad una manifestazione pubblica in programma in Gallura.

OLBIA, SEQUESTRATI 80 KG DI CARNE IN DECOMPOSIZIONE
Carne in evidente stato di decomposizione (foto @improntaunika.it)

Il consiglio è sempre quello di leggere attentamente l’etichetta dei prodotti acquistati per carpire maggiori informazioni possibili sull’origine della materia prima e la data di imballaggio e scadenza.

Questo permetterà di evitare moltissimi problemi legali e di salute una volta ingerito il prodotto in questione. Per qualsiasi informazione contattate i Carabinieri o l’Asl più vicina che sapranno darvi tutte le informazioni più utili a riguardo.